Potremmo ricevere una commissione se effettui un acquisto utilizzando i link presenti in questo sito web.

Le 10 migliori VPN per Android del 2023 (aggiornato)

Di Tibor Moes / Novembre 2022

Perché ha bisogno di una VPN? Gli inserzionisti e gli hacker la stanno spiando. Fortunatamente, una rete privata virtuale (VPN) può proteggerla. Ecco i motivi principali per cui ne ha bisogno:

  • Evitare il furto d’identità. Rubare i dati della sua carta di credito su una rete Wi-Fi pubblica non è difficile per gli hacker. Una VPN cripta i suoi dati e li rende illeggibili.
  • Protegga i suoi dati dagli inserzionisti. Gli inserzionisti vogliono raccogliere quanti più dati possibili su di lei. Una VPN nasconde loro le sue abitudini di navigazione.
  • Accesso ai programmi televisivi bloccati nella sua regione. Le piattaforme di streaming non offrono gli stessi film in tutti i Paesi. Una VPN le permette di guardare spettacoli geo-limitati da qualsiasi luogo.

L’utilizzo della migliore VPN per Android le offre un ulteriore livello di sicurezza, privacy e convenienza.

CyberGhost - La migliore VPN del 2022

CyberGhost VPN

Tempo limitato: risparmio dell'83% 🔥

  • Sicurezza e privacy 100% 100%
  • Velocità 100% 100%

CyberGhost è la migliore VPN economica del 2023. È ultraveloce, privata e sicura. E offre temporaneamente forti sconti.

Stream: Netflix, Amazon, Disney e altro
Torrent: Server P2P ottimizzati
Garanzia: soddisfatti o rimborsati 45 giorni
Privacy: Massima (nessun log)
Server: 91 paesi
Protezione: 7 dispositivi

Provatelo senza rischi, grazie alla politica di restituzione di 45 giorni.

NordVPN - Una delle migliori VPN del 2022

NordVPN

Esclusivo: Risparmiate il 68% 🔥

  • Sicurezza e privacy 100% 100%
  • Velocità 100% 100%

NordVPN è la VPN più avanzata del 2023. Dispone della migliore tecnologia (server RAM e Double VPN) e di un bellissimo design.

Stream: Netflix, Amazon, Disney e altro
Torrent: Server P2P ottimizzati
Garanzia: soddisfatti o rimborsati 30 giorni
Privacy: Massima (nessun log)
Server: 59 paesi
Protezione: 6 dispositivi

Provatelo senza rischi, grazie alla politica di restituzione di 30 giorni.

Le migliori VPN del 2023

Testiamo i software di cybersicurezza dal 2014. Di seguito, abbiamo selezionato i 4 migliori tra 30 servizi VPN a pagamento e gratuiti.

Per saperne di più, fare clic sui link o scorrere verso il basso.

CyberGhost VPN

CyberGhost VPN

Classificato al n. 1 su 30 VPN

CyberGhost VPN recensione

Recensione di CyberGhost VPN

CyberGhost è la VPN più veloce del nostro test. Ha anche il prezzo più basso e la rete di server più grande. È uno dei migliori servizi VPN che può acquistare.

Specifiche

  • Streaming: Funziona con Netflix US, Disney, Amazon, HBO Max e altro ancora.
  • Torrenting: Consentito sui server P2P
  • Registrazione: Nessun registro
  • Server e Paesi: 9.000 server in 91 Paesi
  • Connessioni: 7
  • 1 anno Prezzo: € 47,64
  • Garanzia di rimborso: 45 giorni

Streaming

CyberGhost ha server di streaming dedicati per Netflix, Disney Plus, Amazon Prime, HBO Max, Hulu e altro ancora.

Torrenting

CyberGhost ha ottimizzato i server P2P. È un'ottima VPN per il torrenting, grazie al kill switch, alla protezione IP e DNS-leak e alla politica no logs.

Privacy

CyberGhost ha una rigorosa politica no-logs: Non monitora e non registra ciò che fa online e non memorizza il suo indirizzo IP. Pertanto, lei è completamente anonimo quando utilizza CyberGhost.

Proprietà

CyberGhost è di proprietà di CyberGhost S.A. dalla Romania. La sua società madre è Kape Technologies del Regno Unito, che possiede anche ExpressVPN, Private Internet Access e ZenMate.

Velocità

Testiamo tutti i servizi VPN su una connessione internet da 1.000 Mbps (1 Gbps), con la VPN impostata sul protocollo WireGuard, che è il più veloce. Questi sono i risultati dei test dei migliori servizi VPN:

VPN

WireGuard

CyberGhost

825-850 Mbps

NordVPN

725-800 Mbps

Surfshark

700-800 Mbps

IPVanish

700-725 Mbps

Sicurezza

CyberGhost ha le più importanti caratteristiche di sicurezza e privacy:

  • Crittografia AES-256
  • WireGuard e OpenVPN (TCP e UDP)
  • Interruttore di sicurezza
  • Tunneling diviso (su Windows e Android)
  • Blocco di annunci, tracker e siti web dannosi
  • IP personale

Mancano però i server RAM e la Doppia VPN, che NordVPN offre.

Censura

CyberGhost non utilizza la tecnologia di offuscamento, che nasconde l'utilizzo della VPN. Pertanto, non è la VPN giusta per i Paesi ad alta censura come Cina, Russia, Iran, Turchia o Emirati Arabi Uniti.

Server

CyberGhost ha un numero enorme di server: 9.000 in 91 Paesi.

60 Paesi hanno server fisici all'interno dei loro confini, mentre gli altri 31 sono server virtuali. Anche se i server virtuali non sono situati all'interno del Paese indicato, le forniranno un indirizzo IP locale di quel Paese.

Offre anche server specializzati:

  • Server ottimizzati per il P2P
  • Server ottimizzati per lo streaming
  • Server con indirizzi IP statici
  • Server con indirizzi IP personali
  • Server NoSpy completamente di proprietà

Dispositivi

Può installare CyberGhost su 7 dispositivi contemporaneamente. Funziona con Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Android TV, Amazon Fire TV e una serie di router. Dispone anche di estensioni del browser per Google Chrome e Mozilla Firefox.

Prezzi

CyberGhost ha il prezzo di 1 anno più basso del settore.

VPN

Prezzo a 1 anno

CyberGhost

€ 47.64

Surfshark

€ 47.88

IPVanish

$ 47.89

NordVPN

€ 52.68

ExpressVPN

€ 99.84

CyberGhost VPN è la migliore VPN del 2023?

CyberGhost è la VPN più veloce del nostro test e ha il contratto di 1 anno più conveniente. Inoltre, è sicura, privata e dispone di una delle reti di server più grandi. È eccellente.

Può provare CyberGhost senza rischi, grazie alla sua politica di restituzione di 45 giorni.

NordVPN

NordVPN

Classificato al n. 2 su 30 VPN

NordVPN recensione

Recensione di NordVPN

NordVPN è il servizio VPN più avanzato che si possa acquistare. Utilizza le più recenti tecnologie per la privacy, come i server RAM e la doppia VPN, e funziona in Cina. È uno dei migliori fornitori di VPN che possa acquistare.

Specifiche

  • Streaming: Funziona con Netflix, Disney+, Amazon Prime, Hulu e molto altro.
  • Torrenting: Consentito sull'80% dei suoi server
  • Registrazione: Nessun registro
  • Server e Paesi: 5.600 server in 59 Paesi
  • Connessioni: 6
  • 1 anno Prezzo: € 52,68
  • Garanzia di rimborso: 30 giorni

Streaming

NordVPN sblocca Netflix in 10 Paesi, compresi gli Stati Uniti. Funziona anche con Disney Plus, Amazon Prime, HBO Max, Hulu e BBC iPlayer.

Torrenting

NordVPN consente il torrenting sulla maggior parte dei server. Inoltre, ha ottimizzato i server P2P per ottenere velocità di download molto elevate.

Grazie alla politica no-logs, al kill switch, al blocco DNS e IP-leak, è una scelta sicura per il torrenting.

Privacy

NordVPN ha una rigorosa politica no-log. Pertanto, non registra il suo indirizzo IP o le sue attività online. È stata la prima azienda VPN a sottoporre la sua politica sulla privacy a un audit indipendente da parte di PricewaterhouseCoopers.

Proprietà

NordVPN è di proprietà di NordVPN S.A. di Panama. La sua società madre, Nord Security, si è fusa con la società madre di SurfShark per formare Cyberspace BV nei Paesi Bassi.

Velocità

Testiamo tutti i servizi VPN su una connessione internet da 1.000 Mbps (1 Gbps), con la VPN impostata sul protocollo WireGuard, che è il più veloce. Questi sono i risultati dei test dei migliori fornitori di VPN:

VPN

WireGuard

CyberGhost

825-850 Mbps

NordVPN

725-800 Mbps

Surfshark

700-800 Mbps

IPVanish

700-725 Mbps

Sicurezza

NordVPN è la VPN più avanzata del nostro confronto. Include sia le funzioni di sicurezza mainstream che quelle altamente avanzate:

  • Crittografia AES-256
  • WireGuard e OpenVPN (TCP e UDP)
  • Interruttore di sicurezza
  • Tunneling diviso
  • Blocco di annunci, tracker e siti web dannosi
  • IP personale
  • Server RAM
  • Doppia VPN
  • Server offuscati
  • Meshnet (su Windows e Linux)

NordVPN è disponibile anche in un bundle, che include NordLocker (archiviazione cloud crittografata) e NordPass (gestore di password e scanner di violazioni di dati).

Censura

NordVPN è una delle poche VPN che funzionano in Paesi altamente censurati come Cina, Emirati Arabi Uniti, Iran, Russia e Turchia. Questo grazie alla sua tecnologia di offuscamento che nasconde il traffico VPN.

Server

NordVPN dispone di una vasta rete di server VPN, con 5.600 server in 59 Paesi. Sono tutti server fisici, il che significa che ogni server si trova all'interno dei confini del Paese.

Offre anche server speciali:

  • Server P2P
  • Server di streaming
  • Server con indirizzo IP statico
  • Server VPN doppi
  • Server offuscati

Dispositivi

Può installare NordVPN su 6 dispositivi contemporaneamente. Funziona con Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Android TV, Amazon Fire TV e alcuni router. Dispone anche di estensioni del browser per Google Chrome, Mozilla Firefox e Microsoft Edge.

Prezzi

Considerando che NordVPN è la VPN più avanzata, è un affare.

VPN

Prezzo a 1 anno

CyberGhost

€ 47.64

Surfshark

€ 47.88

IPVanish

$ 47.89

NordVPN

€ 52.68

ExpressVPN

€ 99.84

NordVPN è la migliore VPN del 2023?

NordVPN è il software VPN più avanzato che si possa acquistare, grazie ai suoi server RAM, alla doppia VPN e ai server offuscati.

Può provare NordVPN senza rischi, grazie alla sua politica di restituzione di 30 giorni.

SurfShark VPN

Surfshark VPN

Classificato al n. 3 su 30 VPN

SurfShark VPN recensione

Recensione di Surfshark VPN

Surfshark offre il miglior rapporto qualità-prezzo. È veloce, sicuro e conveniente. E le permette di installarlo su un numero illimitato di dispositivi. È uno dei migliori programmi VPN che si possano acquistare.

Specifiche

  • Streaming: Funziona con Netflix, Disney+, Amazon Prime, Hulu e molto altro.
  • Torrenting: Consentito su tutti i suoi server
  • Registrazione: Nessun registro
  • Server e Paesi: 3.200 server in 95 Paesi
  • Connessioni: Illimitato
  • 1 anno Prezzo: € 47,88
  • Garanzia di rimborso: 30 giorni

Streaming

Surfshark può effettuare lo streaming di Netflix in 10 Paesi, compresi gli Stati Uniti. Funziona anche con Disney Plus, Amazon Prime, HBO Max, BBC iPlayer e Hulu.

Torrenting

Surfshark consente la condivisione di file P2P su tutti i suoi server e offre server P2P ottimizzati per una maggiore velocità di download. Grazie al kill-switch, alla politica no-logs e al blocco delle perdite, Surfshark è una scelta sicura per il torrenting.

Privacy

Surfshark ha una chiara politica "no-logs". Non tiene traccia di ciò che fa online e non memorizza il suo indirizzo IP. Nel 2021, Surfshark è stato sottoposto a una verifica indipendente dei server da parte di Cure53, una società tedesca di cybersicurezza.

Proprietà

Surfshark BV dei Paesi Bassi è proprietaria di Surfshark. Nel 2022, la sua società madre si è fusa con Nord Security, creando la holding Cyberspace BV, anch'essa con sede nei Paesi Bassi.

Velocità

Testiamo tutti i servizi VPN su una connessione internet da 1.000 Mbps (1 Gbps), con la VPN impostata sul protocollo WireGuard, che è il più veloce. Questi sono i risultati dei test dei migliori programmi VPN:

VPN

WireGuard

CyberGhost

825-850 Mbps

NordVPN

725-800 Mbps

Surfshark

700-800 Mbps

IPVanish

700-725 Mbps

Sicurezza

Dopo NordVPN, Surfshark è la VPN più avanzata nel nostro confronto. Copre tutte le funzionalità principali e avanzate:

  • Crittografia AES-256
  • WireGuard e OpenVPN (TCP e UDP)
  • Interruttore di sicurezza
  • Tunneling diviso
  • Blocco di annunci, tracker e siti web dannosi
  • IP personale
  • Server RAM
  • Doppia VPN
  • Server offuscati
  • IP rotante
  • Nascondere la posizione GPS su Android

Oltre al servizio VPN, Surfshark offre anche un software antivirus, un avviso di violazione dei dati personali e un motore di ricerca privato. Queste funzioni sono vendute separatamente o insieme alla VPN in SurfShark One.

Censura

Grazie alla modalità Camouflage e NoBorders, Surfshark funziona bene in Paesi censurati come Russia, Emirati Arabi Uniti, Turchia e Iran. Tuttavia, non funziona in modo costante in Cina.

Server

Surfshark dispone di una rete estesa, con 3.200 server in 95 Paesi. Tuttavia, alcuni di questi server sono virtuali. Ciò significa che, sebbene riceva un indirizzo IP locale dal Paese di sua scelta, il server fisico si trova in un Paese diverso.

Surfshark offre anche server specializzati, tra cui:

  • Server P2P
  • Server con indirizzo IP statico
  • Server VPN doppi (server Multihop)

Dispositivi

Surfshark consente connessioni simultanee illimitate. Funziona con Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Android TV, Amazon Fire TV e alcuni router. Dispone anche di estensioni del browser per Google Chrome, Mozilla Firefox e Microsoft Edge.

Prezzi

Il prezzo di Surfshark è eccellente. Soprattutto considerando che può installarlo su un numero illimitato di dispositivi.

VPN

Prezzo a 1 anno

CyberGhost

€ 47.64

Surfshark

€ 47.88

IPVanish

$ 47.89

NordVPN

€ 52.68

ExpressVPN

€ 99.84

Surfshark è la migliore VPN del 2023?

Surfshark offre il miglior rapporto qualità-prezzo nel settore delle VPN. È avanzata, conveniente e consente di proteggere un numero illimitato di dispositivi. È una delle migliori offerte VPN in circolazione.

Può provare Surfshark senza rischi, grazie alla sua politica di restituzione di 30 giorni.

IPVanish VPN

IPVanish

Classificato al n. 4 su 30 VPN

IPVanish VPN recensione

Recensione di IPVanish VPN

IPVanish è una VPN eccellente. È veloce, sicura e conveniente. E consente di installarla su un numero illimitato di dispositivi. Tuttavia, non è così avanzata come le altre in questo elenco e ha una rete di server più piccola.

Specifiche

  • Streaming: Funziona con Netflix USA, BBC iPlayer e Hulu
  • Torrenting: Consentito su tutti i suoi server
  • Registrazione: Nessun registro
  • Server e Paesi: 2.000 server in 50 Paesi
  • Connessioni: Illimitato
  • 1 anno Prezzo: $ 47,89
  • Garanzia di rimborso: 30 giorni

Streaming

IPVanish non è il miglior servizio VPN per lo streaming. Sebbene funzioni con Netflix negli Stati Uniti, Hulu e BBC iPlayer, ha problemi con i servizi di streaming come Amazon Prime Video e HBO Max.

Torrenting

IPVanish consente il torrenting su tutti i suoi server. E grazie alla sua politica no-log, al kill switch e all'assenza di perdite DNS, è un'opzione sicura per farlo. Il kill switch è necessario perché blocca il traffico internet se la connessione VPN cade.

Privacy

IPVanish ha una chiara politica no-logs. Tuttavia, nel 2018, ha consegnato i dati degli utenti al governo degli Stati Uniti. Dati che non avrebbe dovuto avere, secondo la sua politica sui log. Da allora, ha cambiato proprietario due volte, ma la reputazione rimane.

Velocità

Testiamo ogni servizio VPN su una connessione internet da 1.000 Mbps (1 Gbps), con la connessione VPN impostata sul protocollo WireGuard, che è il più veloce. Questi sono i risultati dei test delle connessioni VPN più veloci:

VPN

WireGuard

CyberGhost

825-850 Mbps

NordVPN

725-800 Mbps

Surfshark

700-800 Mbps

IPVanish

700-725 Mbps

Sicurezza

IPVanish è l'unica VPN del nostro confronto che possiede tutti i suoi server e non si affida a parchi di server di terze parti, il che è eccellente. Detto questo, non è la VPN più avanzata del nostro test.

Include le seguenti caratteristiche principali:

  • Crittografia AES-256
  • WireGuard e OpenVPN (TCP e UDP)
  • Interruttore di sicurezza
  • Tunneling diviso

Ma mancano molte delle funzioni avanzate:

  • Blocco di annunci, tracker e siti web dannosi
  • IP personale
  • Server RAM
  • Doppia VPN
  • Server offuscati

Censura

IPVanish non funziona nei Paesi sottoposti a censura come Cina, Emirati Arabi Uniti, Iran, Turchia o Russia.

Server

IPVanish dispone di 2.000 server VPN in 50 Paesi. Tutti i server si trovano fisicamente all'interno del Paese e sono interamente di proprietà di IPVanish. Poiché non si affida a fornitori di server terzi, ha il controllo completo dell'hardware e del software, il che teoricamente dovrebbe aumentare la sicurezza.

Dispositivi

IPVanish consente un numero illimitato di connessioni simultanee. Funziona con Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Android TV, Amazon Fire TV e alcuni router. Ma non ha estensioni per il browser.

Prezzi

IPVanish ha un prezzo molto interessante, soprattutto perché può installarlo su un numero illimitato di dispositivi.

VPN

Prezzo a 1 anno

CyberGhost

€ 47.64

Surfshark

€ 47.88

IPVanish

$ 47.89

NordVPN

€ 52.68

ExpressVPN

€ 99.84

IPVanish è la migliore VPN del 2023?

IPVanish è veloce, sicuro e conveniente. Possiede l'intera rete di server e consente di installare il software su un numero illimitato di dispositivi. Ma non è la VPN più avanzata del nostro test e non è l'opzione migliore per lo streaming.

Può provare IPVanish senza rischi, grazie alla sua politica di restituzione di 30 giorni.

Tabella di confronto delle migliori VPN

CyberGhost
NordVPN
Surfshark
IPVanish
Icona
CyberGhost VPN Icon
NordVPN Icon
Surfshark VPN Icon
IPVanish VPN Icon
Classifica
#1 / 30
#2 / 30
#3 / 30
#4 / 30
Politica di registrazione
Nessun registro
Nessun registro
Nessun registro
Nessun registro
Società operativa
CyberGhost S.A. (Romania)
NordVPN S.A. (Panama)
Surfshark BV (Paesi Bassi)
Ziff Davis, Inc (Stati Uniti)
Società di partecipazione
Kape Technologies PLC (Regno Unito)
Cyberspace BV (Paesi Bassi)
Cyberspace BV (Paesi Bassi)
Ziff Davis, Inc (Stati Uniti)
Protocolli VPN
IKEv2/IPSec, OpenVPN, WireGuard
IKEv2/IPSec, OpenVPN, NordLynx (WireGuard)
IKEv2/IPSec, OpenVPN, WireGuard
IKEv2/IPSec, OpenVPN, WireGuard
Crittografia
AES-256
AES-256
AES-256
AES-256
Netflix USA




Torrenting




Interruttore di sicurezza VPN




Tunneling diviso




Blocco degli annunci e dei tracker



No
DNS intelligente



No
DNS di prima parte


No

IP dedicato


No
No
Doppia VPN
No


No
Server RAM
No


No
Lavori in Cina
No


No
Paesi
91
59
95
50
Server
9,000+
5,600+
3,200+
2,000+
Velocità su WireGuard o protocollo proprietario
825-850 Mbps
725-800 Mbps
700-800 Mbps
700-725 Mbps
Dispositivi compatibili
Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Router
Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Router
Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Router
Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Router
Numero di connessioni
7
6
Illimitato
Illimitato
Prezzo per 1 mese
€ 12.65
€ 10.49
€ 12.95
$ 10.99
Prezzo a 1 anno
€ 47.64
€ 52.68
€ 47.88
$ 47.89
Prezzo a 2 anni
€ 74.88
€ 69.36
€ 59.76
-
Prezzo a 3 anni
€ 82.29
-
-
-
Assistenza clienti
24/7 Live Chat & Email
24/7 Live Chat & Email
24/7 Live Chat & Email
24/7 Live Chat & Email
Prova gratuita
1 Giorno
7 Giorno
7 Days
No
Garanzia di rimborso
45 Giorni
30 Giorni
30 Days
30 Giorni

Come testiamo le migliori VPN per Android

Abbiamo testato 30 VPN gratuite e a pagamento su diverse piattaforme, tra cui Android, iOS, Windows 11, Windows 10 e macOS. Per ognuna di queste VPN, abbiamo eseguito i test riportati di seguito.

> Test 1: Politica di registrazione

Che cos’è una politica di registrazione?

Gli utenti tendono a pensare che la loro privacy sia garantita quando utilizzano una VPN. Ma non tutte le VPN hanno a cuore gli interessi della sua privacy. Poiché i suoi dati passano attraverso i loro server, alcune VPN possono scegliere di tracciarli nel migliore dei casi o di archiviarli e venderli nel peggiore, proprio come il suo ISP.

Ad esempio, una VPN può tracciare quanto segue:

  • La sua posizione attuale utilizzando il suo indirizzo IP pubblico.
  • Le sue attività online, compresi i siti che visita e i file che scarica.

Hola VPN ha la reputazione di tracciare i dati degli utenti. Ma non è l’unico colpevole. Il nostro studio ha scoperto che il 5% dei servizi VPN traccia il suo comportamento online, e uno sconcertante 30% traccia il suo indirizzo IP. Un fornitore di VPN dovrebbe indicare chiaramente se conserva i suoi dati e cosa ne fa. Dovrebbe anche specificare il tipo di dati che conserva. Purtroppo, queste politiche sono difficili da comprendere perché sono scritte male.

Per cosa facciamo il test?

Leggiamo la politica di registrazione e di privacy di una VPN per scoprire il tipo di informazioni che vengono tracciate. Alcune informazioni, come l’utilizzo della larghezza di banda e il traffico del server, aiutano i fornitori di servizi a migliorare i loro servizi. Inoltre, queste informazioni non rivelano nulla di lei, per cui rimangono fuori dalla nostra lista “allarmante”.

> Test 2: Proprietà

Cosa intendiamo per proprietà?

Le strutture di holding aziendali abbracciano molti campi imprenditoriali, e le VPN non sono diverse. Un servizio VPN potrebbe essere di proprietà di un’azienda che possiede un’altra azienda più grande, e la gerarchia continua. Queste società madri possono accedere ai suoi dati se lo desiderano.

Se queste aziende sono registrate in Paesi come i Paesi Bassi e gli Stati Uniti, i suoi dati potrebbero essere soggetti alle leggi sulla conservazione dei dati in questi Paesi. È quindi importante sapere quale società possiede il suo provider VPN e dove è registrato.

Da lontano, sembra che ci siano molti fornitori di VPN. Ma la verità è che solo poche aziende possiedono le VPN. In effetti, una singola azienda potrebbe essere proprietaria di più VPN. Vediamo alcuni esempi:

  • Kape Technologies ha sede nel Regno Unito e possiede diversi colossi VPN, tra cui ExpressVPN, Private Internet Access, CyberGhost VPN e ZenMate.
  • Ziff Davis ha sede negli Stati Uniti e possiede IPVanish, StrongVPN, Encrypt me, Perimeter 81, SaferVPN e Buffered VPN.
  • Aura, chiamata anche Pango, ha sede negli Stati Uniti e possiede Hotspot Shield, JustVPN e TouchVPN. L’azienda fornisce anche la tecnologia VPN per altre aziende VPN come Bitdefender, Panda Kaspersky e altre.
  • CyberSpace ha sede nei Paesi Bassi e possiede alcuni grandi nomi del settore, tra cui Surfshark, NordVPN e Atlas VPN.
  • Gaditek ha sede in Pakistan e possiede PureVPN, Unblock VPN e Ivacy VPN.

Per cosa facciamo il test?

Analizziamo la società madre di un servizio VPN, la regione in cui ha sede e le leggi sulla conservazione dei dati di quella regione. Esaminiamo anche la storia dell’azienda e se è stata coinvolta in qualche scandalo o controversia.

Ecco alcune delle nostre interessanti scoperte:

  • Kape technologies, precedentemente chiamata CrossRider, ha creato un ambiente di sviluppo per le estensioni del browser. Purtroppo, la piattaforma è servita come terreno di coltura per i creatori di malware e gli iniettori di annunci, che hanno rovinato la reputazione dell’azienda.
  • Nel 2016, IPVanish ha consegnato i dati alla Sicurezza Nazionale. Questo è controverso perché, secondo la loro politica sulla privacy, non avrebbero dovuto avere questi dati in primo luogo. Sebbene il servizio VPN abbia già cambiato proprietà due volte, gli utenti che tengono alla loro privacy sono ancora preoccupati di utilizzare la piattaforma.

> Test 3: Audit indipendente

Che cos’è un audit indipendente?

I servizi VPN affermano di fornire risultati eccezionali nel loro materiale pubblicitario. Spesso si sentono parole d’ordine come “Strict no-logs”, “Military Grade Encryption” e “Obfuscated servers”. Ma come possiamo accertare queste affermazioni? Ecco perché abbiamo bisogno di percorsi di revisione indipendenti.

Un servizio VPN può decidere di assumere un revisore indipendente per verificare alcuni aspetti della sua infrastruttura e del suo funzionamento. Nella maggior parte dei casi, un revisore potrebbe esaminare la politica sulla privacy o l’infrastruttura del server. Quindi, l’unico modo per sapere se un’azienda VPN sta dicendo la verità è quello di esaminare i rapporti di audit indipendenti.

Secondo la nostra ricerca, ecco alcuni fornitori di VPN che hanno effettuato con successo un audit indipendente:

  • Nel 2022, Private Internet Access VPN(PIA) è stato sottoposto a un audit da parte di Deloitte per verificare se l’ambiente del server fosse coerente con la politica sulla privacy del fornitore.
  • Nel 2021, SurfShark è stato sottoposto a un audit da parte di Cure53 per verificare se il server presentava delle vulnerabilità.
  • Nel 2019, ExpressVPN ha richiesto un audit di PricewaterhouseCooper (PwC) per analizzare se i suoi server cancellano tutti i dati ogni volta che il server viene riavviato.
  • Nel 2020, NordVPN ha richiesto un audit indipendente a PwC per esaminare le configurazioni, i log trail tecnici e l’infrastruttura del server. I dipendenti sono stati intervistati durante l’audit per verificare la loro professionalità.

Per cosa facciamo il test?

Non eseguiamo audit indipendenti. Tuttavia, indaghiamo se un fornitore di VPN ha ordinato un audit indipendente, le parti del sistema sottoposte ad audit e i problemi scoperti. Verifichiamo anche se l’azienda ha risolto i problemi scoperti.

> Test 4: Protocolli VPN disponibili

Che cos’è un protocollo VPN?

Un protocollo VPN è un insieme di regole che disciplinano le modalità di comunicazione tra un’applicazione VPN e un server VPN. Queste regole specificano molti aspetti dell’infrastruttura VPN, tra cui:

  • Come vengono trasmessi i dati tra l’app VPN e il server.
  • Come funziona la crittografia tra l’app e il server.
  • Come l’app VPN e il server VPN si identificano a vicenda.
  • Come l’app VPN si collega al server.

Ecco alcuni protocolli comunemente utilizzati:

  • OpenVPN: questo è forse il protocollo VPN più comune, perché quasi tutti i provider VPN lo utilizzano. È personalizzabile, veloce, sicuro e versatile. OpenVPN è anche open-source e supporta tutti i principali sistemi operativi.
  • WireGuard: Consideri questo protocollo VPN come una versione migliore di OpenVPN. È open source, contiene poche linee di codice che lo rendono facile da personalizzare e offre velocità di download più elevate.
  • IKEv2: Questo protocollo VPN è stato progettato da Microsoft in collaborazione con Cisco. È sicuro ma non esattamente veloce. La nostra analisi della velocità ha indicato che è più lento sia di WireGuard che di OpenVPN.

Purtroppo, non possiamo dire che un protocollo VPN sia migliore dell’altro. Sebbene la maggior parte dei fornitori di VPN utilizzi OpenVPN come protocollo predefinito, di solito optano per WireGuard e IKEv2 come alternative migliori.

Alcuni fornitori di VPN hanno anche progettato i propri protocolli. Ecco alcuni esempi eccellenti.

  • Il protocollo VPN NordyLynx è stato creato da NordVPN e si basa sul codice WireGuard.
  • Catapult Hydra è stato progettato da Hotspot Shield da zero.
  • Protocollo VPN Lightway progettato da ExpressVPN da zero.

Per cosa facciamo il test?

Identifichiamo i protocolli forniti da un particolare servizio VPN. Verifichiamo anche se il protocollo VPN fornito è supportato da tutti i sistemi operativi o se è limitato solo ad alcuni.

> Test 5: Standard di crittografia supportato

Che cos’è uno standard di crittografia?

La crittografia è ciò che impedisce a terzi di capire i dati, perché li trasforma in qualcosa di simile a un codice segreto. D’altra parte, uno standard di crittografia definisce il modo in cui i dati informatici devono essere crittografati. Il primo standard di crittografia a chiave simmetrica è stato rilasciato nel 1977 e si chiamava Data Encryption Standard (DES). Questa crittografia utilizza una singola chiave per codificare e decodificare i dati.

Nel 2002, il Governo degli Stati Uniti ha sostituito il DES con l’algoritmo di crittografia avanzata (AES). A differenza del DES, l’AES è asimmetrico e utilizza lo stesso codice di 128, 196 o 256 bit per la crittografia e la decrittografia. L’AES è così sicuro che per romperlo sono necessarie potenze computazionali che superano le capacità dei computer moderni.

Quasi tutti i protocolli VPN criptano e decriptano i loro dati utilizzando AES-128 o AES-256 in versione CBC o GCM. Ma la versione GCM è preferita perché è più veloce e ha un throughput più elevato. Inoltre, offre una maggiore sicurezza perché ogni blocco viene crittografato e decrittografato in modo indipendente.

Per cosa facciamo il test?

Verifichiamo quale sia lo standard di crittografia predefinito di un provider VPN e le alternative che offre.

> Test 6: Caratteristiche di sicurezza di base

Quali sono le caratteristiche di sicurezza di base?

Ogni servizio VPN che testiamo deve avere almeno le seguenti caratteristiche di base:

  • Crittografia AES-256: Questo è forse lo standard di crittografia più sicuro, perché non può essere violato con metodi di forza bruta.
  • Tunneling diviso: Questo meccanismo consente a programmi selezionati di collegarsi a Internet bypassando il tunnel VPN.
  • Kill Switch: Questo meccanismo di sicurezza blocca la connessione internet se il tunnel criptato della VPN viene compromesso.
  • WireGuard e OpenVPN: questi sono i migliori protocolli VPN open-source e sicuri. Pertanto, un servizio VPN dovrebbe avere almeno entrambi nella sua infrastruttura di sicurezza.

Per cosa facciamo il test?

Verifichiamo se un servizio VPN offre le caratteristiche di sicurezza primarie di cui sopra. Verifichiamo inoltre che le funzioni Split Tunneling e Kill Switch funzionino come dichiarato dal fornitore.

> Test 7: Funzioni di sicurezza avanzate

Quali sono le funzioni di sicurezza avanzate?

La presenza di funzioni di sicurezza avanzate differenzia un servizio VPN “ok” da un servizio VPN che si impegna a difendere la privacy dei suoi utenti. Ecco le funzioni di sicurezza avanzate essenziali:

  • Server con sola Ram: Questi sono i server che non contengono dischi rigidi. Sono perfetti per ospitare servizi VPN perché cancellano tutti i dati una volta riavviati.
  • Indirizzo IP dedicato: Questo indirizzo IP distintivo non cambia spesso. È perfetto per i siti web che richiedono un indirizzo IP autorizzato e per i siti di online banking che non consentono di cambiare continuamente indirizzo IP. È utile anche per evitare i captchas e le denylist.
  • Spoofing GPS: Questa funzione le consente di impostare la posizione del suo server VPN come posizione GPS. Con questa funzione abilitata, applicazioni come Instagram e Google Maps non conosceranno la sua posizione esatta.
  • Server offuscati: Questi server cercano di nascondere il fatto che sta utilizzando una VPN. Questo può essere utile in Paesi come gli Emirati Arabi Uniti e la Cina, dove il traffico VPN è molto ignorato.
  • Doppia VPN: consideri questa funzione come l’utilizzo di due VPN contemporaneamente. Trasmette il traffico attraverso due VPN, offrendo così una doppia privacy, sicurezza e crittografia dell’indirizzo IP.

Per cosa facciamo il test?

Verifichiamo se un fornitore di VPN offre funzioni di sicurezza avanzate e se funzionano come dichiarato dal fornitore.

> Test 8: perdita di IP

Che cos’è una perdita di IP?

Ogni dispositivo ha un indirizzo IP privato unico e un indirizzo IP pubblico, e i due aiutano a identificarlo in una rete. Questi indirizzi consentono a un dispositivo di comunicare tra loro. I dispositivi comunicano tramite l’indirizzo IP privato quando sono collegati alla stessa rete, ad esempio, alla rete domestica. Comunicano tramite l’indirizzo IP pubblico se sono collegati via Internet.

Di solito, l’indirizzo pubblico le viene assegnato dal suo ISP. La maggior parte degli indirizzi IP pubblici sono basati su IPv4, ma possono anche essere basati su IPv6, perché quest’ultimo sta lentamente conquistando Internet.

Un indirizzo IP pubblico pone alcuni seri problemi di privacy:

  • Il suo ISP può vedere la sua posizione approssimativa.
  • Può rivelare la sua persona se abbinata alle sue abitudini di navigazione.

Fortunatamente, una buona VPN dovrebbe eliminare facilmente le minacce di cui sopra, perché sostituisce il suo indirizzo IP pubblico con quello dei suoi server. Questa è una buona cosa per molteplici ragioni. Innanzitutto, i siti web e le app che visita vedono l’indirizzo IP della sua VPN e non il suo. Quindi non hanno idea di chi lei sia. Infine, l’ISP sa semplicemente che sta utilizzando una VPN, ma non può visualizzare o tracciare le sue abitudini di navigazione.

Se la VPN che sta utilizzando è strana, il suo indirizzo IP verrà trasmesso ai siti web e agli ISP, invece di quello della VPN. Quando questo accade, si dice che si è verificata una fuga di IP.

Per cosa facciamo il test?

Ci colleghiamo a un’applicazione VPN ed eseguiamo un test di ricerca dell’indirizzo IP. Se i risultati contengono il nostro indirizzo IP, il servizio VPN non protegge gli utenti da una perdita di IP.

> Test 9: fuga di DNS

Che cos’è una fuga di notizie DNS?

Pensi al Domain Name System (DNS) come all’elenco telefonico del web. Traduce i nomi di dominio leggibili dall’uomo nei rispettivi indirizzi IP che un computer può comprendere. Per esempio, se apre il suo browser e digita “softwarelabs.com”, il DNS non invierà il nome host che ha digitato al server DNS. Lo tradurrà invece nel suo rispettivo indirizzo IP, nel nostro caso “165.227.148.211”, affinché il server DNS possa elaborare la sua richiesta.

I server DNS, in parole povere, sono i database che contengono i nomi di dominio e i rispettivi indirizzi IP pubblici. Nella maggior parte dei casi, questi server sono gestiti dagli ISP. Quindi il suo ISP è in possesso della sua cronologia di navigazione perché ottiene il suo indirizzo IP pubblico dai server DNS. Ma questo non può accadere se utilizza fornitori di VPN che dispongono di propri server DNS.

È probabile che si verifichi una fuga di DNS se un provider VPN non possiede server DNS. Ciò significa che i suoi dati vengono trasmessi direttamente al DNS del suo ISP, perché il provider VPN non possiede un server DNS. Se lo avessero, i dati verrebbero instradati attraverso il DNS della VPN, e l’indirizzo IP che il suo ISP riceve non sarebbe il suo, ma quello del suo server VPN.

Per cosa facciamo il test?

Ci colleghiamo a un’applicazione VPN ed eseguiamo una ricerca di server DNS. Se i risultati non restituiscono il DNS della VPN, allora la VPN non la protegge da una fuga di DNS.

> Test 10: Perdita WebRTC

Che cos’è una perdita WebRTC?

WebRTC, chiamato anche Web Real-Time Communication, consente ai browser web di formare mezzi di comunicazione in tempo reale. WebRTC è il motore dei servizi che richiedono trasmissioni di dati in tempo reale, come lo streaming e le chat dal vivo.

Il suo browser e il sito web che sta visitando si scambiano pacchetti di dati che contengono il suo IP locale e l’indirizzo IP pubblico. Purtroppo, questo è il funzionamento di WebRTC e non c’è molto da fare se non si dispone di una VPN. Una VPN consentirà al suo dispositivo di inviare pacchetti come di consueto, ma l’indirizzo IP che verrà trasmesso sarà quello della VPN anziché il suo.

Per cosa facciamo il test?

Visitiamo un sito web tramite una VPN ed eseguiamo una ricerca WebRTC. Se i risultati contengono il nostro indirizzo IP, la VPN non dispone di un meccanismo per prevenire una fuga di notizie WebRTC.

> Test 11: Velocità di download tramite OpenVPN

Che cos’è OpenVPN?

OpenVPN è uno dei principali protocolli VPN open-source del settore. Pertanto, chiunque può analizzare, criticare o migliorare il suo codice. I progetti open-source di solito migliorano nel tempo, e OpenVPN non fa eccezione.

OpenVPN è stato un protocollo di riferimento per molti fornitori di VPN, ma WireGuard sta lentamente conquistando i riflettori grazie alla sua velocità di download.

Per cosa facciamo il test?

Installiamo le versioni desktop di varie applicazioni VPN sui nostri computer Windows e il protocollo OpenVPN. Apriamo poi le applicazioni ed esaminiamo le loro velocità di download. Esaminiamo anche le velocità utilizzando una connessione Internet da 1 Gbps, per vedere come si comportano le applicazioni in condizioni così severe.

> Test 12: Velocità supportata tramite WireGuard

Che cos’è WireGuard?

WireGuard è un protocollo VPN semplice, veloce e open-source. Mentre altri protocolli VPN hanno fino a mezzo milione di linee di codice, il codice di WireGuard è leggermente più snello e contiene solo 4000 linee. Un codice più piccolo rende più facile e veloce la personalizzazione del codice da parte degli sviluppatori. È anche più facile eseguire il debug e i controlli della qualità del servizio (QoS).

All’inizio, WireGuard è stato sviluppato per Linux, ma in seguito il codice è stato personalizzato per includere i grandi sistemi operativi come macOS, Windows, iOS e Android. Abbiamo esaminato le VPN che utilizzano WireGuard e abbiamo scoperto che sono più veloci del 60% rispetto a quelle che utilizzano esclusivamente OpenVPN.

Per cosa facciamo il test?

Installiamo la versione desktop dell’applicazione VPN sul nostro computer locale Windows insieme al protocollo WireGuard. Avviamo quindi l’applicazione ed esaminiamo la velocità di download. Esaminiamo anche la velocità utilizzando una connessione internet da 1Gbps per vedere come si comporta il servizio in condizioni così severe.

> Test 13: Server e sedi VPN (virtuali)

Cosa sono i server VPN (virtuali)?

I fornitori di VPN necessitano di server VPN. Questi server ospitano il software VPN e forniscono un modo per creare canali VPN criptati con vari client VPN. A volte, i server sono integrati con un software specializzato per migliorare le prestazioni. Ad esempio, le VPN basate sulla Ram sono utilizzate da Surfshark e NordVPN e sono progettate specificamente per i servizi VPN.

Quasi tutti i server VPN sono fisici, il che significa che il server è situato nel Paese visualizzato sulla sua app VPN. Quando si connette ad uno dei server elencati, il suo traffico viene fatto passare attraverso il server fisico nel Paese indicato, ed è così che si ritrova con un indirizzo IP locale.

Purtroppo, non tutti i Paesi dispongono delle risorse necessarie per creare un’infrastruttura per i server locali. Prendiamo l’esempio di Andorra. Si tratta di un piccolo Paese con un terreno montuoso e quindi non ha la possibilità di installare server fisici. Ma questo non impedisce ai fornitori di VPN di instradare il traffico degli utenti ad Andorra, grazie al concetto di VPN virtuale. Quando utilizza un server VPN virtuale, ottiene comunque un indirizzo IP locale di quel determinato Paese, anche se il server non si trova fisicamente in quel Paese.

La maggior parte dei provider VPN con reti estese hanno server VPN in molti Paesi. A volte fino a 60 Paesi. Ma solo una manciata di questi server sono fisici; la maggior parte sono virtuali.

Per cosa facciamo il test?

Contiamo il numero di sedi e di server che un provider VPN possiede. Esaminiamo anche quali server sono virtuali e quali fisici. Verifichiamo anche se un provider VPN consente agli utenti di scegliere un server in base al Paese o alla regione.

> Test 14: Compatibilità con lo streaming

Qual è la compatibilità con un servizio di streaming?

Probabilmente avrà notato che alcuni programmi di streaming non sono disponibili su scala globale. L’utilizzo di una VPN è un modo eccellente per sbloccare i contenuti geo-limitati dei servizi di streaming. Ma come funziona? Quando accede al suo servizio di streaming utilizzando una VPN, al suo dispositivo viene assegnato un indirizzo IP locale situato dove si trova il server VPN. Supponiamo che stia utilizzando una VPN e decida di passare a un server negli Stati Uniti; in questo modo potrà guardare tutti gli spettacoli locali del Paese.

Ma ai giganti dello streaming non piace l’idea che le persone utilizzino le VPN per accedere a contenuti geo-limitati. Infatti, stanno attivamente cercando di implementare meccanismi che rilevino se un utente è connesso al servizio utilizzando una VPN. Se sta utilizzando una VPN, il suo dispositivo sarà temporaneamente bloccato fino a quando non disconnetterà il software.

Questa è una grande sfida per i fornitori di VPN. Significa che devono evolvere costantemente il loro software per evitare che i servizi di streaming rilevino le connessioni VPN. Come può vedere, si tratta di un brutale gioco del gatto e del topo, e solo poche VPN possono rimanere in testa al gioco.

Per cosa facciamo il test?

Verifichiamo se un servizio VPN è in grado di sbloccare i giganti dello streaming come Netflix, Amazon Prime Video, Disney Plus, Hulu, BBC iPlayer e HBOMax negli Stati Uniti. Quindi controlliamo altri Paesi come Regno Unito, Australia, Giappone, Messico, Brasile e Germania.

> Test 15: compatibilità con il torrenting

Qual è la compatibilità con una rete torrent?

Il torrenting è l’atto di scaricare file che altri utenti hanno caricato su un sito o una rete. Si può pensare al download peer-to-peer (P2P). Il processo non richiede un server dedicato, perché gli utenti scaricano i file gli uni dagli altri.

Il torrenting non è illegale, ma i file condivisi sono solitamente protetti da copyright; per questo motivo la pratica è spesso associata alla pirateria.

Per cosa facciamo il test?

Verifichiamo se un provider VPN supporta il torrenting sui propri server. È positivo se il provider consente questa pratica su tutti i suoi server, ma è comunque accettabile se la supporta solo su alcuni server.

> Test 16: Prezzo annuale e prezzo per dispositivo

Qual è il prezzo annuale e il prezzo per dispositivo?

Mentre alcuni fornitori di VPN offrono il servizio gratuitamente, i più affidabili sono quelli che fanno pagare i clienti mensilmente o annualmente. Di solito, i fornitori di VPN suddividono gli abbonamenti in varie durate, che vanno da un mese a un anno.

Un’analisi più approfondita del prezzo di un contratto di un anno e del prezzo per dispositivo di diversi fornitori rivela che il prezzo è quasi simile tra i vari fornitori. Tuttavia, ExpressVPN si distingue dalla massa perché è il fornitore più costoso.

Alcuni fornitori di VPN consentono generosamente di accedere al servizio con un numero illimitato di dispositivi. Questo li rende perfetti per coloro che desiderano condividere il servizio con altri membri della famiglia e amici. Alcune opzioni che consentono di accedere da un numero illimitato di dispositivi sono IPVanish e Surfshark.

Per cosa facciamo il test?

Determiniamo il prezzo annuale di un contratto di un anno. Calcoliamo anche il costo per dispositivo dividendo il canone annuale per il numero di connessioni consentite.

Quali VPN per Android abbiamo testato?

Abbiamo testato 30 VPN a pagamento e gratuite. Proton VPN è il miglior servizio VPN gratuito. Ma se dispone di denaro, le consigliamo di acquistare un servizio VPN a pagamento.

Nel migliore dei casi, la versione gratuita le consente di proteggere un solo dispositivo e non le offre larghezza di banda illimitata/dati illimitati. E nel peggiore dei casi, i fornitori di VPN gratuite le mostrano annunci pubblicitari o vendono segretamente la sua cronologia di navigazione agli inserzionisti e al suo provider di servizi Internet.

E se è a corto di denaro, non opti per una VPN costosa come ExpressVPN. Prenda invece una VPN economica, come Surfshark, che le consente di installarla su un numero illimitato di dispositivi e di condividere il costo con un amico.

  • Astrill VPN
  • Atlas VPN
  • Avast SecureLine VPN
  • Betternet VPN
  • Bitdefender VPN
  • CactusVPN
  • CyberGhost VPN
  • ExpressVPN
  • HideME VPN
  • HMA VPN (HideMyAss VPN)
  • Hola VPN
  • Hotspot Shield VPN
  • IPVanish VPN
  • Ivacy VPN
  • IVPN
  • Kaspersky VPN Connessione sicura
  • McAfee Safe Connect VPN
  • Mozilla VPN
  • MullVad VPN
  • NordVPN
  • Norton Secure VPN
  • Accesso privato a Internet VPN
  • PrivateVPN
  • Proton VPN
  • PureVPN
  • StrongVPN
  • Surfshark VPN
  • Tunnelbear VPN
  • VyprVPN
  • Windscribe VPN

Le migliori VPN per Android del 2022 sono CyberGhost, NordVPN e Surfshark.

Domande frequenti

Che cos'è una VPN?

Una rete privata virtuale (VPN) protegge la sua privacy online. Crea un tunnel VPN crittografato tra il suo dispositivo e un server VPN. Questo tunnel nasconde il suo indirizzo IP, ripristina il suo anonimato online e la rende sicura sulle reti Wi-Fi pubbliche.

Perché ha bisogno di una VPN?

Ha bisogno di una VPN per ripristinare la sua privacy e sicurezza online. Senza una VPN, il suo Internet Service Provider (ISP) e gli inserzionisti possono tracciare tutto ciò che legge, guarda e scarica online. Inoltre, se non utilizza una VPN, gli hacker potranno rubare i suoi dati sulle reti Wi-Fi pubbliche, il che può portare al furto di identità.

Come funziona una VPN?

Una VPN crea una connessione criptata, chiamata tunnel VPN, tra i suoi dispositivi e un server VPN. Questo nasconde il suo indirizzo IP e ciò che fa online. Di conseguenza, il suo ISP non potrà vedere quali siti web visita e gli inserzionisti non potranno conoscere il suo indirizzo IP.

Qual è la migliore VPN?

CyberGhost, NordVPN e Surfshark sono i migliori servizi VPN del 2022. NordVPN è il servizio VPN più avanzato. CyberGhost ha la velocità di download più elevata e il prezzo più basso per un anno. E Surfshark consente di installare il software su un numero illimitato di dispositivi.

Qual è la VPN più veloce?

CyberGhost, NordVPN e Surfshark sono i servizi VPN più veloci del 2022. Sebbene CyberGhost sia leggermente più veloce degli altri due, la differenza non si nota per la maggior parte degli utenti.

Informazioni sull’autore

Tibor Moes

Tibor Moes

Fondatore e capo redattore di SoftwareLab

Tibor è un ingegnere e imprenditore olandese. Collauda software di sicurezza dal 2014.

Utilizza Norton per proteggere i suoi dispositivi, CyberGhost per la sua privacy e Dashlane per le sue password.

Questo sito web è ospitato su un server Digital Ocean via Cloudways ed è costruito con DIVI su WordPress.

Può trovarlo su LinkedIn o contattarlo qui.