Potremmo ricevere una commissione se effettui un acquisto utilizzando i link presenti in questo sito web.

Le 10 migliori VPN per Linux del 2023 (aggiornato)

Di Tibor Moes / Novembre 2022

Perché ha bisogno di una VPN? Gli hacker rubano i suoi dati sensibili e gli inserzionisti tracciano la sua cronologia di navigazione. Con una VPN, può navigare in Internet in modo anonimo.

  • Protezione dal furto d’identità. Quando utilizza una VPN, gli hacker non avranno accesso ai suoi dati, nemmeno su una rete Wi-Fi pubblica.
  • Impedire agli inserzionisti di seguirla. Se utilizza una VPN, le aziende pubblicitarie non potranno seguirla su Internet.
  • Streaming senza confini. Le VPN nascondono il suo indirizzo IP, permettendole di essere completamente libero durante lo streaming.

Con la migliore VPN per Linux, è al sicuro online.

CyberGhost - La migliore VPN del 2022

CyberGhost VPN

Tempo limitato: risparmio dell'83% 🔥

  • Sicurezza e privacy 100% 100%
  • Velocità 100% 100%

CyberGhost è la migliore VPN economica del 2023. È ultraveloce, privata e sicura. E offre temporaneamente forti sconti.

Stream: Netflix, Amazon, Disney e altro
Torrent: Server P2P ottimizzati
Garanzia: soddisfatti o rimborsati 45 giorni
Privacy: Massima (nessun log)
Server: 91 paesi
Protezione: 7 dispositivi

Provatelo senza rischi, grazie alla politica di restituzione di 45 giorni.

NordVPN - Una delle migliori VPN del 2022

NordVPN

Esclusivo: Risparmiate il 68% 🔥

  • Sicurezza e privacy 100% 100%
  • Velocità 100% 100%

NordVPN è la VPN più avanzata del 2023. Dispone della migliore tecnologia (server RAM e Double VPN) e di un bellissimo design.

Stream: Netflix, Amazon, Disney e altro
Torrent: Server P2P ottimizzati
Garanzia: soddisfatti o rimborsati 30 giorni
Privacy: Massima (nessun log)
Server: 59 paesi
Protezione: 6 dispositivi

Provatelo senza rischi, grazie alla politica di restituzione di 30 giorni.

Le migliori VPN del 2023

Testiamo i software di cybersicurezza dal 2014. Di seguito, abbiamo selezionato i 4 migliori tra 30 servizi VPN a pagamento e gratuiti.

Per saperne di più, fare clic sui link o scorrere verso il basso.

CyberGhost VPN

CyberGhost VPN

Classificato al n. 1 su 30 VPN

CyberGhost VPN recensione

Recensione di CyberGhost VPN

CyberGhost è la VPN più veloce del nostro test. Ha anche il prezzo più basso e la rete di server più grande. È uno dei migliori servizi VPN che può acquistare.

Specifiche

  • Streaming: Funziona con Netflix US, Disney, Amazon, HBO Max e altro ancora.
  • Torrenting: Consentito sui server P2P
  • Registrazione: Nessun registro
  • Server e Paesi: 9.000 server in 91 Paesi
  • Connessioni: 7
  • 1 anno Prezzo: € 47,64
  • Garanzia di rimborso: 45 giorni

Streaming

CyberGhost ha server di streaming dedicati per Netflix, Disney Plus, Amazon Prime, HBO Max, Hulu e altro ancora.

Torrenting

CyberGhost ha ottimizzato i server P2P. È un'ottima VPN per il torrenting, grazie al kill switch, alla protezione IP e DNS-leak e alla politica no logs.

Privacy

CyberGhost ha una rigorosa politica no-logs: Non monitora e non registra ciò che fa online e non memorizza il suo indirizzo IP. Pertanto, lei è completamente anonimo quando utilizza CyberGhost.

Proprietà

CyberGhost è di proprietà di CyberGhost S.A. dalla Romania. La sua società madre è Kape Technologies del Regno Unito, che possiede anche ExpressVPN, Private Internet Access e ZenMate.

Velocità

Testiamo tutti i servizi VPN su una connessione internet da 1.000 Mbps (1 Gbps), con la VPN impostata sul protocollo WireGuard, che è il più veloce. Questi sono i risultati dei test dei migliori servizi VPN:

VPN

WireGuard

CyberGhost

825-850 Mbps

NordVPN

725-800 Mbps

Surfshark

700-800 Mbps

IPVanish

700-725 Mbps

Sicurezza

CyberGhost ha le più importanti caratteristiche di sicurezza e privacy:

  • Crittografia AES-256
  • WireGuard e OpenVPN (TCP e UDP)
  • Interruttore di sicurezza
  • Tunneling diviso (su Windows e Android)
  • Blocco di annunci, tracker e siti web dannosi
  • IP personale

Mancano però i server RAM e la Doppia VPN, che NordVPN offre.

Censura

CyberGhost non utilizza la tecnologia di offuscamento, che nasconde l'utilizzo della VPN. Pertanto, non è la VPN giusta per i Paesi ad alta censura come Cina, Russia, Iran, Turchia o Emirati Arabi Uniti.

Server

CyberGhost ha un numero enorme di server: 9.000 in 91 Paesi.

60 Paesi hanno server fisici all'interno dei loro confini, mentre gli altri 31 sono server virtuali. Anche se i server virtuali non sono situati all'interno del Paese indicato, le forniranno un indirizzo IP locale di quel Paese.

Offre anche server specializzati:

  • Server ottimizzati per il P2P
  • Server ottimizzati per lo streaming
  • Server con indirizzi IP statici
  • Server con indirizzi IP personali
  • Server NoSpy completamente di proprietà

Dispositivi

Può installare CyberGhost su 7 dispositivi contemporaneamente. Funziona con Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Android TV, Amazon Fire TV e una serie di router. Dispone anche di estensioni del browser per Google Chrome e Mozilla Firefox.

Prezzi

CyberGhost ha il prezzo di 1 anno più basso del settore.

VPN

Prezzo a 1 anno

CyberGhost

€ 47.64

Surfshark

€ 47.88

IPVanish

$ 47.89

NordVPN

€ 52.68

ExpressVPN

€ 99.84

CyberGhost VPN è la migliore VPN del 2023?

CyberGhost è la VPN più veloce del nostro test e ha il contratto di 1 anno più conveniente. Inoltre, è sicura, privata e dispone di una delle reti di server più grandi. È eccellente.

Può provare CyberGhost senza rischi, grazie alla sua politica di restituzione di 45 giorni.

NordVPN

NordVPN

Classificato al n. 2 su 30 VPN

NordVPN recensione

Recensione di NordVPN

NordVPN è il servizio VPN più avanzato che si possa acquistare. Utilizza le più recenti tecnologie per la privacy, come i server RAM e la doppia VPN, e funziona in Cina. È uno dei migliori fornitori di VPN che possa acquistare.

Specifiche

  • Streaming: Funziona con Netflix, Disney+, Amazon Prime, Hulu e molto altro.
  • Torrenting: Consentito sull'80% dei suoi server
  • Registrazione: Nessun registro
  • Server e Paesi: 5.600 server in 59 Paesi
  • Connessioni: 6
  • 1 anno Prezzo: € 52,68
  • Garanzia di rimborso: 30 giorni

Streaming

NordVPN sblocca Netflix in 10 Paesi, compresi gli Stati Uniti. Funziona anche con Disney Plus, Amazon Prime, HBO Max, Hulu e BBC iPlayer.

Torrenting

NordVPN consente il torrenting sulla maggior parte dei server. Inoltre, ha ottimizzato i server P2P per ottenere velocità di download molto elevate.

Grazie alla politica no-logs, al kill switch, al blocco DNS e IP-leak, è una scelta sicura per il torrenting.

Privacy

NordVPN ha una rigorosa politica no-log. Pertanto, non registra il suo indirizzo IP o le sue attività online. È stata la prima azienda VPN a sottoporre la sua politica sulla privacy a un audit indipendente da parte di PricewaterhouseCoopers.

Proprietà

NordVPN è di proprietà di NordVPN S.A. di Panama. La sua società madre, Nord Security, si è fusa con la società madre di SurfShark per formare Cyberspace BV nei Paesi Bassi.

Velocità

Testiamo tutti i servizi VPN su una connessione internet da 1.000 Mbps (1 Gbps), con la VPN impostata sul protocollo WireGuard, che è il più veloce. Questi sono i risultati dei test dei migliori fornitori di VPN:

VPN

WireGuard

CyberGhost

825-850 Mbps

NordVPN

725-800 Mbps

Surfshark

700-800 Mbps

IPVanish

700-725 Mbps

Sicurezza

NordVPN è la VPN più avanzata del nostro confronto. Include sia le funzioni di sicurezza mainstream che quelle altamente avanzate:

  • Crittografia AES-256
  • WireGuard e OpenVPN (TCP e UDP)
  • Interruttore di sicurezza
  • Tunneling diviso
  • Blocco di annunci, tracker e siti web dannosi
  • IP personale
  • Server RAM
  • Doppia VPN
  • Server offuscati
  • Meshnet (su Windows e Linux)

NordVPN è disponibile anche in un bundle, che include NordLocker (archiviazione cloud crittografata) e NordPass (gestore di password e scanner di violazioni di dati).

Censura

NordVPN è una delle poche VPN che funzionano in Paesi altamente censurati come Cina, Emirati Arabi Uniti, Iran, Russia e Turchia. Questo grazie alla sua tecnologia di offuscamento che nasconde il traffico VPN.

Server

NordVPN dispone di una vasta rete di server VPN, con 5.600 server in 59 Paesi. Sono tutti server fisici, il che significa che ogni server si trova all'interno dei confini del Paese.

Offre anche server speciali:

  • Server P2P
  • Server di streaming
  • Server con indirizzo IP statico
  • Server VPN doppi
  • Server offuscati

Dispositivi

Può installare NordVPN su 6 dispositivi contemporaneamente. Funziona con Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Android TV, Amazon Fire TV e alcuni router. Dispone anche di estensioni del browser per Google Chrome, Mozilla Firefox e Microsoft Edge.

Prezzi

Considerando che NordVPN è la VPN più avanzata, è un affare.

VPN

Prezzo a 1 anno

CyberGhost

€ 47.64

Surfshark

€ 47.88

IPVanish

$ 47.89

NordVPN

€ 52.68

ExpressVPN

€ 99.84

NordVPN è la migliore VPN del 2023?

NordVPN è il software VPN più avanzato che si possa acquistare, grazie ai suoi server RAM, alla doppia VPN e ai server offuscati.

Può provare NordVPN senza rischi, grazie alla sua politica di restituzione di 30 giorni.

SurfShark VPN

Surfshark VPN

Classificato al n. 3 su 30 VPN

SurfShark VPN recensione

Recensione di Surfshark VPN

Surfshark offre il miglior rapporto qualità-prezzo. È veloce, sicuro e conveniente. E le permette di installarlo su un numero illimitato di dispositivi. È uno dei migliori programmi VPN che si possano acquistare.

Specifiche

  • Streaming: Funziona con Netflix, Disney+, Amazon Prime, Hulu e molto altro.
  • Torrenting: Consentito su tutti i suoi server
  • Registrazione: Nessun registro
  • Server e Paesi: 3.200 server in 95 Paesi
  • Connessioni: Illimitato
  • 1 anno Prezzo: € 47,88
  • Garanzia di rimborso: 30 giorni

Streaming

Surfshark può effettuare lo streaming di Netflix in 10 Paesi, compresi gli Stati Uniti. Funziona anche con Disney Plus, Amazon Prime, HBO Max, BBC iPlayer e Hulu.

Torrenting

Surfshark consente la condivisione di file P2P su tutti i suoi server e offre server P2P ottimizzati per una maggiore velocità di download. Grazie al kill-switch, alla politica no-logs e al blocco delle perdite, Surfshark è una scelta sicura per il torrenting.

Privacy

Surfshark ha una chiara politica "no-logs". Non tiene traccia di ciò che fa online e non memorizza il suo indirizzo IP. Nel 2021, Surfshark è stato sottoposto a una verifica indipendente dei server da parte di Cure53, una società tedesca di cybersicurezza.

Proprietà

Surfshark BV dei Paesi Bassi è proprietaria di Surfshark. Nel 2022, la sua società madre si è fusa con Nord Security, creando la holding Cyberspace BV, anch'essa con sede nei Paesi Bassi.

Velocità

Testiamo tutti i servizi VPN su una connessione internet da 1.000 Mbps (1 Gbps), con la VPN impostata sul protocollo WireGuard, che è il più veloce. Questi sono i risultati dei test dei migliori programmi VPN:

VPN

WireGuard

CyberGhost

825-850 Mbps

NordVPN

725-800 Mbps

Surfshark

700-800 Mbps

IPVanish

700-725 Mbps

Sicurezza

Dopo NordVPN, Surfshark è la VPN più avanzata nel nostro confronto. Copre tutte le funzionalità principali e avanzate:

  • Crittografia AES-256
  • WireGuard e OpenVPN (TCP e UDP)
  • Interruttore di sicurezza
  • Tunneling diviso
  • Blocco di annunci, tracker e siti web dannosi
  • IP personale
  • Server RAM
  • Doppia VPN
  • Server offuscati
  • IP rotante
  • Nascondere la posizione GPS su Android

Oltre al servizio VPN, Surfshark offre anche un software antivirus, un avviso di violazione dei dati personali e un motore di ricerca privato. Queste funzioni sono vendute separatamente o insieme alla VPN in SurfShark One.

Censura

Grazie alla modalità Camouflage e NoBorders, Surfshark funziona bene in Paesi censurati come Russia, Emirati Arabi Uniti, Turchia e Iran. Tuttavia, non funziona in modo costante in Cina.

Server

Surfshark dispone di una rete estesa, con 3.200 server in 95 Paesi. Tuttavia, alcuni di questi server sono virtuali. Ciò significa che, sebbene riceva un indirizzo IP locale dal Paese di sua scelta, il server fisico si trova in un Paese diverso.

Surfshark offre anche server specializzati, tra cui:

  • Server P2P
  • Server con indirizzo IP statico
  • Server VPN doppi (server Multihop)

Dispositivi

Surfshark consente connessioni simultanee illimitate. Funziona con Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Android TV, Amazon Fire TV e alcuni router. Dispone anche di estensioni del browser per Google Chrome, Mozilla Firefox e Microsoft Edge.

Prezzi

Il prezzo di Surfshark è eccellente. Soprattutto considerando che può installarlo su un numero illimitato di dispositivi.

VPN

Prezzo a 1 anno

CyberGhost

€ 47.64

Surfshark

€ 47.88

IPVanish

$ 47.89

NordVPN

€ 52.68

ExpressVPN

€ 99.84

Surfshark è la migliore VPN del 2023?

Surfshark offre il miglior rapporto qualità-prezzo nel settore delle VPN. È avanzata, conveniente e consente di proteggere un numero illimitato di dispositivi. È una delle migliori offerte VPN in circolazione.

Può provare Surfshark senza rischi, grazie alla sua politica di restituzione di 30 giorni.

IPVanish VPN

IPVanish

Classificato al n. 4 su 30 VPN

IPVanish VPN recensione

Recensione di IPVanish VPN

IPVanish è una VPN eccellente. È veloce, sicura e conveniente. E consente di installarla su un numero illimitato di dispositivi. Tuttavia, non è così avanzata come le altre in questo elenco e ha una rete di server più piccola.

Specifiche

  • Streaming: Funziona con Netflix USA, BBC iPlayer e Hulu
  • Torrenting: Consentito su tutti i suoi server
  • Registrazione: Nessun registro
  • Server e Paesi: 2.000 server in 50 Paesi
  • Connessioni: Illimitato
  • 1 anno Prezzo: $ 47,89
  • Garanzia di rimborso: 30 giorni

Streaming

IPVanish non è il miglior servizio VPN per lo streaming. Sebbene funzioni con Netflix negli Stati Uniti, Hulu e BBC iPlayer, ha problemi con i servizi di streaming come Amazon Prime Video e HBO Max.

Torrenting

IPVanish consente il torrenting su tutti i suoi server. E grazie alla sua politica no-log, al kill switch e all'assenza di perdite DNS, è un'opzione sicura per farlo. Il kill switch è necessario perché blocca il traffico internet se la connessione VPN cade.

Privacy

IPVanish ha una chiara politica no-logs. Tuttavia, nel 2018, ha consegnato i dati degli utenti al governo degli Stati Uniti. Dati che non avrebbe dovuto avere, secondo la sua politica sui log. Da allora, ha cambiato proprietario due volte, ma la reputazione rimane.

Velocità

Testiamo ogni servizio VPN su una connessione internet da 1.000 Mbps (1 Gbps), con la connessione VPN impostata sul protocollo WireGuard, che è il più veloce. Questi sono i risultati dei test delle connessioni VPN più veloci:

VPN

WireGuard

CyberGhost

825-850 Mbps

NordVPN

725-800 Mbps

Surfshark

700-800 Mbps

IPVanish

700-725 Mbps

Sicurezza

IPVanish è l'unica VPN del nostro confronto che possiede tutti i suoi server e non si affida a parchi di server di terze parti, il che è eccellente. Detto questo, non è la VPN più avanzata del nostro test.

Include le seguenti caratteristiche principali:

  • Crittografia AES-256
  • WireGuard e OpenVPN (TCP e UDP)
  • Interruttore di sicurezza
  • Tunneling diviso

Ma mancano molte delle funzioni avanzate:

  • Blocco di annunci, tracker e siti web dannosi
  • IP personale
  • Server RAM
  • Doppia VPN
  • Server offuscati

Censura

IPVanish non funziona nei Paesi sottoposti a censura come Cina, Emirati Arabi Uniti, Iran, Turchia o Russia.

Server

IPVanish dispone di 2.000 server VPN in 50 Paesi. Tutti i server si trovano fisicamente all'interno del Paese e sono interamente di proprietà di IPVanish. Poiché non si affida a fornitori di server terzi, ha il controllo completo dell'hardware e del software, il che teoricamente dovrebbe aumentare la sicurezza.

Dispositivi

IPVanish consente un numero illimitato di connessioni simultanee. Funziona con Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Android TV, Amazon Fire TV e alcuni router. Ma non ha estensioni per il browser.

Prezzi

IPVanish ha un prezzo molto interessante, soprattutto perché può installarlo su un numero illimitato di dispositivi.

VPN

Prezzo a 1 anno

CyberGhost

€ 47.64

Surfshark

€ 47.88

IPVanish

$ 47.89

NordVPN

€ 52.68

ExpressVPN

€ 99.84

IPVanish è la migliore VPN del 2023?

IPVanish è veloce, sicuro e conveniente. Possiede l'intera rete di server e consente di installare il software su un numero illimitato di dispositivi. Ma non è la VPN più avanzata del nostro test e non è l'opzione migliore per lo streaming.

Può provare IPVanish senza rischi, grazie alla sua politica di restituzione di 30 giorni.

Tabella di confronto delle migliori VPN

CyberGhost
NordVPN
Surfshark
IPVanish
Icona
CyberGhost VPN Icon
NordVPN Icon
Surfshark VPN Icon
IPVanish VPN Icon
Classifica
#1 / 30
#2 / 30
#3 / 30
#4 / 30
Politica di registrazione
Nessun registro
Nessun registro
Nessun registro
Nessun registro
Società operativa
CyberGhost S.A. (Romania)
NordVPN S.A. (Panama)
Surfshark BV (Paesi Bassi)
Ziff Davis, Inc (Stati Uniti)
Società di partecipazione
Kape Technologies PLC (Regno Unito)
Cyberspace BV (Paesi Bassi)
Cyberspace BV (Paesi Bassi)
Ziff Davis, Inc (Stati Uniti)
Protocolli VPN
IKEv2/IPSec, OpenVPN, WireGuard
IKEv2/IPSec, OpenVPN, NordLynx (WireGuard)
IKEv2/IPSec, OpenVPN, WireGuard
IKEv2/IPSec, OpenVPN, WireGuard
Crittografia
AES-256
AES-256
AES-256
AES-256
Netflix USA




Torrenting




Interruttore di sicurezza VPN




Tunneling diviso




Blocco degli annunci e dei tracker



No
DNS intelligente



No
DNS di prima parte


No

IP dedicato


No
No
Doppia VPN
No


No
Server RAM
No


No
Lavori in Cina
No


No
Paesi
91
59
95
50
Server
9,000+
5,600+
3,200+
2,000+
Velocità su WireGuard o protocollo proprietario
825-850 Mbps
725-800 Mbps
700-800 Mbps
700-725 Mbps
Dispositivi compatibili
Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Router
Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Router
Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Router
Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Router
Numero di connessioni
7
6
Illimitato
Illimitato
Prezzo per 1 mese
€ 12.65
€ 10.49
€ 12.95
$ 10.99
Prezzo a 1 anno
€ 47.64
€ 52.68
€ 47.88
$ 47.89
Prezzo a 2 anni
€ 74.88
€ 69.36
€ 59.76
-
Prezzo a 3 anni
€ 82.29
-
-
-
Assistenza clienti
24/7 Live Chat & Email
24/7 Live Chat & Email
24/7 Live Chat & Email
24/7 Live Chat & Email
Prova gratuita
1 Giorno
7 Giorno
7 Days
No
Garanzia di rimborso
45 Giorni
30 Giorni
30 Days
30 Giorni

Come testiamo le migliori VPN per Linux

I nostri test hanno incluso 30 servizi VPN, sia gratuiti che premium. Li abbiamo testati su tutti i principali sistemi operativi: Windows, macOS, Android e iOS. Ecco 16 aree che consideriamo e come le analizziamo.

> Test 1: Politica di registrazione

Che cos’è una politica di registrazione?

Sebbene una VPN mantenga le sue informazioni al sicuro da altri, il fornitore del servizio può tracciare il suo comportamento. Questo perché un servizio VPN può agire come un ISP (Internet Service Provider). L’unica cosa che può limitare l’accesso del servizio ai suoi dati è la sua politica sulla privacy.

Poiché il suo traffico internet passa attraverso un server VPN, tutti i dati possono essere tracciati. Ecco perché è importante esaminare la politica di registrazione del provider. Tutto ciò che riguarda il tracciamento dei dati deve essere rivelato in quel documento.

Tuttavia, il linguaggio utilizzato nella polizza può essere spesso difficile da capire. Infatti, alcuni fornitori utilizzano di proposito termini confusi per nascondere la loro intenzione di utilizzare le sue informazioni. Quasi un terzo dei servizi VPN monitora gli indirizzi IP dei propri utenti e circa il 5% traccia il comportamento online.

Per cosa facciamo il test?

Eseguiamo un’analisi approfondita delle politiche di registrazione di tutti i servizi VPN testati. I nostri esperti sono in grado di decodificare il linguaggio confuso e di determinare se il provider traccia o meno i dati privati. Ad esempio, non ci sono problemi se la VPN raccoglie informazioni sul carico del server o sull’utilizzo della larghezza di banda.

Tuttavia, se scopriamo che il provider raccoglie gli indirizzi IP di origine o le abitudini di navigazione, si tratta di un problema serio. I migliori servizi VPN cancellano tali dati non appena la sessione di navigazione termina.

> Test 2: Proprietà

Cosa intendiamo per proprietà?

Anche se le VPN hanno nomi specifici che potrebbero non ricordarle altre aziende, di solito non sono indipendenti. Al contrario, un provider VPN potrebbe far parte di un’altra azienda più grande. Per questo motivo, la società madre ha lo stesso accesso ai suoi dati del servizio VPN.

Le cose si complicano se si considera che la società madre potrebbe non essere dello stesso Paese del fornitore di VPN. Ciò significa che i due marchi potrebbero essere soggetti a leggi diverse. Il suo provider potrebbe trovarsi in un Paese che vieta la raccolta di dati, ma la società madre potrebbe trovarsi in un luogo in cui tale attività è consentita.

La nostra ricerca ha rilevato che diverse aziende possiedono un gran numero di provider VPN. Questa informazione è fondamentale perché la ricerca di queste società madri può aiutarla a saperne di più sui loro servizi VPN. Ecco le aziende più grandi che abbiamo trovato e le VPN che possiedono:

  • Kape Technologies (Regno Unito): Private Internet Access, ExpressVPN, ZenMate, CyberGhost VPN.
  • Ziff Davis (Stati Uniti): Perimeter 81, IPVanish, SaferVPN, Buffered VPN, Encrypt.me, StrongVPN e altri.
  • Aura (o Pango) (Stati Uniti). JustVPN, Hotspot Shield e TouchVPN. L’azienda fornisce anche soluzioni VPN per Panda, Kaspersky, Bitdefender e altri.
  • CyberSpace (Paesi Bassi). Atlas VPN, Surfshark, NordVPN.
  • Gaditek (Pakistan). Unblock VPN, Ivacy VPN, PureVPN.

Per cosa facciamo il test?

Nei nostri test, facciamo una ricerca sulla storia e sullo stato attuale della società madre. Poi, esaminiamo le leggi e i regolamenti relativi alla raccolta dei dati nella sua sede. Infine, cerchiamo gli incidenti passati riguardanti la cybersicurezza e la privacy degli utenti.

Alcuni dei punti salienti della nostra ricerca includono Kape Technologies e Ziff Davis. Kape Technologies ha cambiato nome nel 2018. Fino ad allora, l’azienda si chiamava Crossrider e produceva estensioni per il browser. Tuttavia, dopo uno scandalo che ha coinvolto malware e inserzioni pubblicitarie, l’azienda ha cambiato nome.

Ziff Davis, nel frattempo, ha avuto un grave incidente nel 2016, quando è stato scoperto che IPVanish, una delle VPN dell’azienda, ha fornito i dati degli utenti alla Sicurezza Nazionale.

> Test 3: Audit indipendente

Che cos’è un audit indipendente?

Se ha visto una pubblicità di un servizio VPN, probabilmente avrà sentito parlare di crittografia “di livello militare” e della politica “zero-log” del fornitore. Sono termini generici e parole d’ordine che promettono molto ma in realtà dicono poco. Sebbene sia normale che le aziende utilizzino questo linguaggio nel marketing, non rivelano molto del servizio.

Gli audit indipendenti forniscono informazioni molto più affidabili. Molti fornitori di VPN hanno testato le loro politiche e le loro infrastrutture di server avvalendosi di revisori indipendenti. L’audit viene eseguito su un elemento specifico dell’infrastruttura. Lo scopo del processo è valutare il funzionamento dell’aspetto selezionato.

Ecco alcuni esempi di audit indipendenti assunti dalle aziende VPN più grandi:

  • ExpressVPN è stata sottoposta a un audit nel 2019 per valutare la sua tecnologia TrustedServer. Lo scopo era verificare se il servizio cancellava tutti i dati degli utenti al riavvio.
  • Private Internet Access ha subito un audit indipendente nel 2022. L’obiettivo dell’audit era quello di indagare sui problemi dell’ambiente server in termini di politica sulla privacy dell’azienda.
  • NordVPN ha verificato la configurazione dell’infrastruttura del server e ha verificato la presenza di problemi tecnici di registrazione. Questo audit si è esteso ai dipendenti dell’azienda.
  • Surfshark ha ingaggiato un audit indipendente per valutare eventuali problemi con la sua infrastruttura di server.

Per cosa facciamo il test?

Possiamo imparare molto su un’azienda VPN dai suoi audit indipendenti. In primo luogo, vale la pena notare se l’azienda ha mai eseguito tali audit o meno. A questo punto, cerchiamo i risultati per vedere se sono stati scoperti dei difetti critici. Inoltre, i risultati di un audit indipendente possono confermare o confutare le affermazioni del fornitore.

> Test 4: Protocolli VPN disponibili

Che cos’è un protocollo VPN?

Quando si collega a una VPN, il suo traffico passa attraverso l’app del provider e il protocollo corrispondente. Questo protocollo regola la crittografia, il trasferimento dei dati, il riconoscimento del dispositivo e altro ancora. I servizi VPN utilizzano protocolli diversi, che possono cambiare l’esperienza dell’utente. Ad esempio, alcuni protocolli offriranno una migliore connettività e velocità rispetto ad altri. E soprattutto, alcuni saranno più sicuri per gli utenti.

Esempi dei protocolli più utilizzati sono:

  • OpenVPN: protocollo open-source, OpenVPN è il preferito di molti servizi VPN. Il protocollo è molto sicuro, veloce e versatile. Offre il supporto per i principali sistemi operativi e consente ai server di effettuare varie regolazioni.
  • WireGuard: Si tratta di un altro protocollo open-source, ma rappresenta una tecnologia di nuova generazione. Può essere utilizzato per migliorare altri protocolli VPN come IPsec e Open VPN, aumentando la velocità di download.
  • L2TP/IPSec: Questo protocollo VPN è un po’ vecchio stile, soprattutto per quanto riguarda la velocità. Il protocollo non è veloce come alcune varianti moderne, ma è semplice da usare.
  • IKEv2: Realizzato da Microsoft e Cisco, questo protocollo è un’opzione relativamente sicura, soprattutto per i servizi che hanno dei ripensamenti sulla scelta del protocollo VPN. Il protocollo doveva essere molto veloce, ma è inferiore a soluzioni come WireGuard o OpenVPN.
  • PPTP: un software legacy, questo protocollo rappresenta la soluzione VPN più vecchia di questo elenco. Sebbene in passato il protocollo fosse più affidabile, non ha tenuto il passo con lo sviluppo del mondo digitale. Oggi è considerato più vulnerabile di altre opzioni.

I servizi VPN a volte utilizzano i propri protocolli invece di utilizzare una delle soluzioni comuni. In questi casi, il servizio VPN personalizzato può rappresentare un vantaggio o una sottoperformance rispetto agli altri. Ecco le aziende VPN con protocolli unici:

  • NordVPN: utilizza il protocollo NordLynx, un’espansione di WireGuard.
  • Scudo Hotspot: Ha progettato il protocollo originale Catapult Hydra.
  • ExpressVPN: utilizza il protocollo Lightway originale, open-source

Per la maggior parte dei servizi VPN, OpenVPN sarà l’opzione predefinita. In alternativa, molti servizi utilizzano anche IKEv2 o WireGuard. La determinazione del protocollo migliore in assoluto dipende da molti fattori e non c’è un chiaro vincitore.

Per cosa facciamo il test?

Il nostro test include la valutazione del protocollo VPN utilizzato dal server. Ci concentriamo sul fatto che il protocollo VPN utilizzato sia compatibile con quanto pubblicizzato dall’azienda e se presenti limitazioni in termini di sistema operativo.

> Test 5: Standard di crittografia supportato

Che cos’è uno standard di crittografia?

Gli standard di crittografia sono, come dice il nome, fondamentali per la crittografia dei dati. Queste chiavi algoritmiche sono essenziali per definire i criteri di crittografia o decrittografia dei dati. Uno standard di crittografia applica tale criterio all’intero flusso di dati su un server VPN.

La storia degli standard di crittografia è iniziata nel 1977 con il Data Encryption Standard o DES. Questo standard è stato utilizzato fino al 2002, quando il Governo degli Stati Uniti lo ha sostituito con l’Advanced Encryption Standard (AES).

AES opera in blocchi di diverse dimensioni, da 128 a 256 bit. Ha diverse versioni, come CBC e GCM. Un servizio VPN utilizzerà qualche variante di questi standard, e ognuno di essi presenta alcuni vantaggi rispetto agli altri.

La variante GCM si comporta meglio di CBC sotto diversi aspetti. È stata progettata per aumentare il flusso di dati, la velocità e la sicurezza. Quest’ultima caratteristica è possibile grazie alla crittografia GCM di ogni singolo blocco.

Per cosa facciamo il test?

Esaminiamo lo standard di crittografia predefinito utilizzato dal provider. Poiché alcuni standard sono migliori di altri nella maggior parte dei casi, ci sono alcune opzioni che preferiamo. In particolare, il nostro standard AES preferito è la versione a 128 bit di GCM. In alternativa, può avere 256 bit.

> Test 6: Caratteristiche di sicurezza di base

Quali sono le caratteristiche di sicurezza di base?

Un buon servizio VPN dovrebbe fornire diverse funzioni di sicurezza chiave per mantenere sempre i suoi utenti al sicuro online:

  • Crittografia ES-256: Questo tipo di crittografia è quasi impossibile da violare, per cui è lo standard di crittografia preferito.
  • Kill switch: Un kill switch è progettato per bloccare automaticamente la connessione in caso di fallimento della crittografia.
  • OpenVPN e WireGuard: Come protocolli VPN che offrono le migliori prestazioni, queste due opzioni sono essenziali. Il primo rappresenta lo standard, mentre il secondo è una soluzione più moderna.
  • Split tunneling: Questa funzione consente ad alcuni programmi di bypassare il tunnel VPN e di accedere a Internet senza ostacoli.

Per cosa facciamo il test?

Il test di un servizio VPN per le caratteristiche di sicurezza consiste in due parti. In primo luogo, verifichiamo se il fornitore offre le migliori opzioni disponibili. In secondo luogo, verifichiamo se le funzioni offrono un’esperienza online sicura e se funzionano come pubblicizzato dal servizio. I test si concentrano solitamente su due caratteristiche cruciali: il tunneling diviso e il kill switch.

> Test 7: Funzioni di sicurezza avanzate

Quali sono le funzioni di sicurezza avanzate?

Alcune funzioni di sicurezza forniscono una protezione aggiuntiva e possono garantire la privacy dell’utente. Queste caratteristiche possono includere:

  • Blocco dei tracker pubblicitari
  • Bloccatori di siti web dannosi
  • Indirizzo IP dedicato (unico)
  • Doppia VPN
  • Server offuscati
  • Server solo RAM
  • Annullamento della posizione GPS

Per cosa facciamo il test?

I nostri test cercano le funzioni avanzate menzionate e verificano se funzionano come promesso dal fornitore.

> Test 8: perdita di IP

Che cos’è una perdita di IP?

Quando un dispositivo è online, riceve un indirizzo IP. Questo indirizzo può essere pubblico o privato, e ogni tipo viene utilizzato per scopi diversi. Gli indirizzi IP pubblici sono comuni nelle reti pubbliche, mentre i tipi privati sono spesso utilizzati per la comunicazione tra dispositivi su una singola rete.

I suoi dispositivi ricevono un indirizzo IP dall’ISP. Questi indirizzi sono, per impostazione predefinita, pubblici e sono gli stessi tra tutti i dispositivi che si collegano attraverso un singolo router.

La sicurezza dell’indirizzo IP è fondamentale per la sicurezza online. Se viene rivelato, l’indirizzo può individuare il suo codice postale, il suo quartiere o persino la sua posizione esatta. Anche la sua cronologia di navigazione può diventare accessibile attraverso l’indirizzo IP.

La protezione dell’indirizzo IP è una delle funzioni più importanti di un servizio VPN. Se la VPN è in grado di nascondere il suo indirizzo IP e di criptare i suoi dati in modo efficace, sta svolgendo correttamente il suo lavoro. In tal caso, il servizio può impedire al suo ISP di visualizzare il suo comportamento online e impedire ai siti web e alle app di tracciarla.

Tuttavia, se la VPN non riesce a mantenere il suo indirizzo sicuro, può lasciarla esposta. In questo caso, si parla di fughe di IP.

Per cosa facciamo il test?

I nostri test per le fughe di IP sono relativamente semplici. Eseguiamo una ricerca dell’indirizzo e vediamo se mostra l’indirizzo IP reale o quello assegnato dalla VPN.

> Test 9: fuga di DNS

Che cos’è una fuga di notizie DNS?

Un DNS gestisce i nomi dei domini internet, come i nomi dei siti web, e li associa agli indirizzi IP. Mentre il nome del dominio è solitamente scritto in lettere, l’indirizzo IP sarà una stringa di numeri.

Ogni provider di servizi Internet controlla il server che gestisce la funzione DNS. Questi server sono responsabili di portarla all’indirizzo giusto quando visita un sito. Ciò significa che hanno anche accesso alle informazioni sul suo traffico internet.

Un servizio VPN avrà spesso un proprio server DNS. Il suo traffico è sicuro se passa attraverso quel server, ma potrebbe essere instradato verso il server DNS originale. Questo è il modo in cui possono verificarsi le fughe di DNS.

Per cosa facciamo il test?

Il test per le fughe DNS è simile a quello per le fughe IP. Il nostro processo consiste nell’eseguire un controllo DNS e vedere quale server DNS compare nei risultati. Se non è il server VPN, l’unica risposta possibile è una perdita DNS.

> Test 10: Perdita WebRTC

Che cos’è una perdita WebRTC?

WebRTC è l’acronimo di Web Real-Time Communication. Questo processo funziona in tutti i browser più diffusi e, come dice il nome, consente all’utente di comunicare con un sito web in tempo reale. WebRTC è fondamentale per alcune funzionalità come lo streaming in diretta.

Utilizzando WebRTC, il suo browser comunicherà alcuni dati durante lo scambio. Ad esempio, il sito web riceverà informazioni sul suo indirizzo IP. Naturalmente, una VPN dovrebbe impedire che l’indirizzo venga rivelato, sostituendolo con il proprio indirizzo IP.

Per cosa facciamo il test?

Ci colleghiamo a un servizio VPN ed eseguiamo un controllo WebRTC. Poi, monitoriamo se l’indirizzo IP originale appare nei risultati. In tal caso, determiniamo una perdita WebRTC.

> Test 11: Velocità di download tramite OpenVPN

Che cos’è OpenVPN?

Come già detto, OpenVPN è il nostro protocollo preferito. È open-source, molto sicuro, affidabile e una scelta comune di molti provider. OpenVPN è entrato nell’uso comune nel 2001 e ha visto molti miglioramenti negli ultimi due decenni.

Oggi sono in uso due versioni di OpenVPN:

  • OpenVPN User Datagram Protocol (UDP) offre velocità eccellenti, per cui è l’opzione più comune.
  • Il protocollo di controllo della trasmissione (TCP) di OpenVPN è leggermente più lento, ma consente un maggiore controllo dei dati.

Per cosa facciamo il test?

Testiamo la velocità di OpenVPN attraverso la versione Windows dell’applicazione. Quindi, impostiamo la velocità di connessione a 1.000 Mbps e testiamo la velocità di download. In questo modo, portiamo il protocollo vicino ai suoi limiti e vediamo quale provider ottiene i risultati migliori.

> Test 12: Velocità supportata tramite WireGuard

Che cos’è WireGuard?

WireGuard è anche un protocollo open-source che appartiene alla prossima generazione di software. È più veloce e meno ingombrante della maggior parte delle opzioni: il codice di WireGuard è composto da sole 4.000 righe. In confronto, alcuni protocolli VPN possono raggiungere oltre 500.000 linee di codice.

In termini di velocità, WireGuard si comporta meglio di OpenVPN. Può funzionare anche su macchine Linux, Windows, macOS, Android e iOS.

Per cosa facciamo il test?

I test per WireGuard non sono molto diversi da quelli che eseguiamo per OpenVPN. Utilizziamo l’applicazione Windows e la impostiamo per utilizzare WireGuard. La velocità di connessione è impostata a 1.000 Mbps e spinta al massimo. Poi confrontiamo le prestazioni del servizio VPN rispetto al benchmark.

> Test 13: Server e sedi VPN (virtuali)

Cosa sono i server VPN (virtuali)?

Un server VPN virtuale crea un nuovo indirizzo IP per il suo server VPN. L’indirizzo viene assegnato dal provider VPN e sarà locale. Il server avrà un indirizzo IP di una località diversa. In questo modo, può sembrare che stia accedendo a Internet da un altro Paese o addirittura continente.

Lo scopo del server VPN è quello di creare un percorso crittografato per i suoi dati – un tunnel VPN. Come misura di sicurezza aggiuntiva, alcuni server potrebbero essere ospitati nella RAM del dispositivo, anziché nella memoria normale.

Poiché il suo server VPN esiste su un dispositivo fisico, avrà una posizione fisica in uno o più Paesi. Ciò significa che il suo traffico passerà attraverso questi server locali e le verrà assegnato un indirizzo IP di un determinato Paese.

I server VPN virtuali non hanno una posizione fisica fissa. Tali servizi possono essere utilizzati anche da interi Paesi che non dispongono di server propri. Un server virtuale sarà anche in grado di offrire un servizio VPN in molti Paesi, e alcuni servizi potrebbero non avere quasi alcuna limitazione in termini di posizione virtuale.

Per cosa facciamo il test?

Durante il test, osserviamo innanzitutto il numero di server forniti dal servizio VPN e determiniamo se i suoi server sono virtuali o meno. Preferibilmente, il fornitore di VPN dovrà essere in grado di offrire un’ampia scelta di località, compresi Paesi lontani.

> Test 14: Compatibilità con lo streaming

Qual è la compatibilità con un servizio di streaming?

Abbiamo detto che un servizio VPN può permetterle di trasmettere contenuti che normalmente non sono disponibili nella sua località. Questa funzione può essere molto utile, soprattutto quando si tratta di piattaforme di streaming molto popolari come Hulu o Netflix. Questi servizi limitano lo streaming di alcuni film e programmi televisivi a determinati Paesi. Una VPN può aggirare queste restrizioni.

Un servizio di streaming può filtrare le località attraverso gli indirizzi IP. Ma una VPN può assegnarle qualsiasi indirizzo se il provider ha un server nel Paese desiderato o gestisce server virtuali. Supponiamo che voglia guardare un programma limitato agli Stati Uniti, ma che si trovi in Europa. In questo caso, può scegliere un server VPN con sede negli Stati Uniti e ricevere l’indirizzo IP appropriato. Una volta fatto questo, sarà in grado di guardare il contenuto in streaming senza problemi.

Naturalmente, se siamo a conoscenza di queste possibilità, lo sanno anche le piattaforme di streaming. Di conseguenza, alcuni servizi – in particolare Netflix – bloccano gli indirizzi IP assegnati dalle VPN. Tuttavia, non è detto che questa sia la fine della storia. Alcuni fornitori di VPN possono aggirare anche questi blocchi, non permettendo alla piattaforma di streaming di classificare l’indirizzo IP come falso.

Per cosa facciamo il test?

Il test di compatibilità dei servizi di streaming è relativamente semplice, anche se può richiedere molto tempo. Ci colleghiamo a un servizio VPN e cerchiamo di visualizzare i contenuti limitati dalla località. Le piattaforme che testiamo con questo metodo includono Amazon Prime, Disney Plus e, naturalmente, Netflix.

Tuttavia, il metodo per testare Netflix è più ampio. In questo caso, testiamo il servizio VPN contro diverse versioni regionali di Netflix al di fuori degli Stati Uniti. Il test viene effettuato sui servizi Netflix di Giappone, Regno Unito, Messico, Germania e Australia.

> Test 15: compatibilità con il torrenting

Qual è la compatibilità con una rete torrent?

Come servizio peer-to-peer, i torrent non comunicano attraverso i server. Invece, questo servizio accede a client speciali, ad esempio BitTorrent. Questi client consentono la condivisione di file tra gli utenti. Nel caso di alcuni client più moderni, come Stremio e Popcorn Time, gli utenti possono anche effettuare lo streaming di contenuti multimediali.

Se ha già sentito parlare di torrent, potrebbe avere l’impressione che siano in qualche modo illegali. Tuttavia, non è sempre così. I torrent sono progettati per la condivisione di file e utilizzarli non significa essere coinvolti nella pirateria. Tuttavia, se il contenuto condiviso è protetto da copyright e contiene film, musica o giochi protetti, il torrent potrebbe essere considerato illegale.

Alcuni fornitori di VPN supporteranno il torrenting, mentre altri non copriranno questa attività.

Per cosa facciamo il test?

Il test di compatibilità con i torrent consiste nel collegarsi a una VPN e verificare se i servizi peer-to-peer, come i client torrent, funzionano sul server VPN. Verifichiamo questa capacità tentando di scaricare un file attraverso una VPN.

> Test 16: Prezzo annuale e prezzo per dispositivo

Qual è il prezzo annuale e il prezzo per dispositivo?

Come per la maggior parte dei servizi, il prezzo sarà un fattore decisivo. Tuttavia, nel caso delle VPN, un prezzo basso non significa un buon affare. Abbiamo già parlato dei problemi dei servizi VPN gratuiti. Ecco perché i servizi che offrono un modello di abbonamento sono la nostra scelta.

Alcuni servizi VPN saranno più costosi di altri, mentre alcuni avranno limitazioni in termini di numero di dispositivi su cui possono essere utilizzati. Mentre una VPN può permetterle di utilizzarla solo su un determinato numero di dispositivi, un’altra non avrà limiti in questo senso. Qualunque sia il servizio scelto, sarebbe meglio optare per un abbonamento più lungo, in quanto più conveniente di quelli mensili.

Per cosa facciamo il test?

Confrontiamo il prezzo di un abbonamento annuale per ogni servizio VPN. Nel valutare i prezzi, prendiamo in considerazione il numero di dispositivi supportati. Quindi, dividiamo il costo totale per tale numero per determinare quanto costa il servizio per dispositivo.

La maggior parte dei provider non differisce molto nei prezzi. ExpressVPN è l’eccezione in questo caso, essendo il servizio più costoso. In termini di limitazioni dei dispositivi, si distinguono IPVanish e Surfshark, che consentono agli utenti di connettersi a qualsiasi numero di dispositivi.

Quali VPN per Linux abbiamo testato?

Abbiamo testato 30 VPN a pagamento e gratuite. Proton VPN è il miglior servizio VPN gratuito. Ma se dispone di denaro, le consigliamo di acquistare un servizio VPN a pagamento.

Nel migliore dei casi, la versione gratuita le consente di proteggere un solo dispositivo e non le offre larghezza di banda illimitata/dati illimitati. E nel peggiore dei casi, i fornitori di VPN gratuite le mostrano annunci pubblicitari o vendono segretamente la sua cronologia di navigazione agli inserzionisti e al suo provider di servizi Internet.

E se è a corto di denaro, non opti per una VPN costosa come ExpressVPN. Prenda invece una VPN economica, come Surfshark, che le consente di installarla su un numero illimitato di dispositivi e di condividere il costo con un amico.

  • Astrill VPN
  • Atlas VPN
  • Avast SecureLine VPN
  • Betternet VPN
  • Bitdefender VPN
  • CactusVPN
  • CyberGhost VPN
  • ExpressVPN
  • HideME VPN
  • HMA VPN (HideMyAss VPN)
  • Hola VPN
  • Hotspot Shield VPN
  • IPVanish VPN
  • Ivacy VPN
  • IVPN
  • Kaspersky VPN Connessione sicura
  • McAfee Safe Connect VPN
  • Mozilla VPN
  • MullVad VPN
  • NordVPN
  • Norton Secure VPN
  • Accesso privato a Internet VPN
  • PrivateVPN
  • Proton VPN
  • PureVPN
  • StrongVPN
  • Surfshark VPN
  • Tunnelbear VPN
  • VyprVPN
  • Windscribe VPN

Le migliori VPN per Linux del 2022 sono CyberGhost, NordVPN e Surfshark.

Domande frequenti

Che cos'è una VPN?

Una rete privata virtuale (VPN) protegge la sua privacy online. Crea un tunnel VPN crittografato tra il suo dispositivo e un server VPN. Questo tunnel nasconde il suo indirizzo IP, ripristina il suo anonimato online e la rende sicura sulle reti Wi-Fi pubbliche.

Perché ha bisogno di una VPN?

Ha bisogno di una VPN per ripristinare la sua privacy e sicurezza online. Senza una VPN, il suo Internet Service Provider (ISP) e gli inserzionisti possono tracciare tutto ciò che legge, guarda e scarica online. Inoltre, se non utilizza una VPN, gli hacker potranno rubare i suoi dati sulle reti Wi-Fi pubbliche, il che può portare al furto di identità.

Come funziona una VPN?

Una VPN crea una connessione criptata, chiamata tunnel VPN, tra i suoi dispositivi e un server VPN. Questo nasconde il suo indirizzo IP e ciò che fa online. Di conseguenza, il suo ISP non potrà vedere quali siti web visita e gli inserzionisti non potranno conoscere il suo indirizzo IP.

Qual è la migliore VPN?

CyberGhost, NordVPN e Surfshark sono i migliori servizi VPN del 2022. NordVPN è il servizio VPN più avanzato. CyberGhost ha la velocità di download più elevata e il prezzo più basso per un anno. E Surfshark consente di installare il software su un numero illimitato di dispositivi.

Qual è la VPN più veloce?

CyberGhost, NordVPN e Surfshark sono i servizi VPN più veloci del 2022. Sebbene CyberGhost sia leggermente più veloce degli altri due, la differenza non si nota per la maggior parte degli utenti.

Informazioni sull’autore

Tibor Moes

Tibor Moes

Fondatore e capo redattore di SoftwareLab

Tibor è un ingegnere e imprenditore olandese. Collauda software di sicurezza dal 2014.

Utilizza Norton per proteggere i suoi dispositivi, CyberGhost per la sua privacy e Dashlane per le sue password.

Questo sito web è ospitato su un server Digital Ocean via Cloudways ed è costruito con DIVI su WordPress.

Può trovarlo su LinkedIn o contattarlo qui.

[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]