Potremmo ricevere una commissione se effettui un acquisto utilizzando i link presenti in questo sito web.

Le 10 migliori VPN per Netflix del 2023 (aggiornato)

Di Tibor Moes / Novembre 2022

Perché ha bisogno di una VPN? La sua privacy e la sua identità sono a rischio. I pubblicitari studiano le sue abitudini di navigazione e gli hacker rubano i suoi dati. Ma con una rete privata virtuale (VPN), può salvaguardare la sua privacy e proteggere la sua identità mentre naviga.

  • Impedire agli inserzionisti, come Google e Facebook, di spiarla. Protegga la sua cronologia di navigazione dagli inserzionisti che tracciano e vendono i suoi dati.
  • Si protegga dal furto d’identità. Se utilizza connessioni Wi-Fi pubbliche, una VPN impedisce agli hacker di rubare le sue password, i dati della carta di credito e altro ancora.
  • Guardi qualsiasi programma televisivo con una VPN. Può accedere a film stranieri sui servizi di streaming, collegandosi ad un server VPN straniero.

Acquistando la migliore VPN per Netflix, potrà riportare l’anonimato sul web.

CyberGhost - La migliore VPN del 2022

CyberGhost VPN

Tempo limitato: risparmio dell'83% 🔥

  • Sicurezza e privacy 100% 100%
  • Velocità 100% 100%

CyberGhost è la migliore VPN economica del 2023. È ultraveloce, privata e sicura. E offre temporaneamente forti sconti.

Stream: Netflix, Amazon, Disney e altro
Torrent: Server P2P ottimizzati
Garanzia: soddisfatti o rimborsati 45 giorni
Privacy: Massima (nessun log)
Server: 91 paesi
Protezione: 7 dispositivi

Provatelo senza rischi, grazie alla politica di restituzione di 45 giorni.

NordVPN - Una delle migliori VPN del 2022

NordVPN

Esclusivo: Risparmiate il 68% 🔥

  • Sicurezza e privacy 100% 100%
  • Velocità 100% 100%

NordVPN è la VPN più avanzata del 2023. Dispone della migliore tecnologia (server RAM e Double VPN) e di un bellissimo design.

Stream: Netflix, Amazon, Disney e altro
Torrent: Server P2P ottimizzati
Garanzia: soddisfatti o rimborsati 30 giorni
Privacy: Massima (nessun log)
Server: 59 paesi
Protezione: 6 dispositivi

Provatelo senza rischi, grazie alla politica di restituzione di 30 giorni.

Le migliori VPN del 2023

Testiamo i software di cybersicurezza dal 2014. Di seguito, abbiamo selezionato i 4 migliori tra 30 servizi VPN a pagamento e gratuiti.

Per saperne di più, fare clic sui link o scorrere verso il basso.

CyberGhost VPN

CyberGhost VPN

Classificato al n. 1 su 30 VPN

CyberGhost VPN recensione

Recensione di CyberGhost VPN

CyberGhost è la VPN più veloce del nostro test. Ha anche il prezzo più basso e la rete di server più grande. È uno dei migliori servizi VPN che può acquistare.

Specifiche

  • Streaming: Funziona con Netflix US, Disney, Amazon, HBO Max e altro ancora.
  • Torrenting: Consentito sui server P2P
  • Registrazione: Nessun registro
  • Server e Paesi: 9.000 server in 91 Paesi
  • Connessioni: 7
  • 1 anno Prezzo: € 47,64
  • Garanzia di rimborso: 45 giorni

Streaming

CyberGhost ha server di streaming dedicati per Netflix, Disney Plus, Amazon Prime, HBO Max, Hulu e altro ancora.

Torrenting

CyberGhost ha ottimizzato i server P2P. È un'ottima VPN per il torrenting, grazie al kill switch, alla protezione IP e DNS-leak e alla politica no logs.

Privacy

CyberGhost ha una rigorosa politica no-logs: Non monitora e non registra ciò che fa online e non memorizza il suo indirizzo IP. Pertanto, lei è completamente anonimo quando utilizza CyberGhost.

Proprietà

CyberGhost è di proprietà di CyberGhost S.A. dalla Romania. La sua società madre è Kape Technologies del Regno Unito, che possiede anche ExpressVPN, Private Internet Access e ZenMate.

Velocità

Testiamo tutti i servizi VPN su una connessione internet da 1.000 Mbps (1 Gbps), con la VPN impostata sul protocollo WireGuard, che è il più veloce. Questi sono i risultati dei test dei migliori servizi VPN:

VPN

WireGuard

CyberGhost

825-850 Mbps

NordVPN

725-800 Mbps

Surfshark

700-800 Mbps

IPVanish

700-725 Mbps

Sicurezza

CyberGhost ha le più importanti caratteristiche di sicurezza e privacy:

  • Crittografia AES-256
  • WireGuard e OpenVPN (TCP e UDP)
  • Interruttore di sicurezza
  • Tunneling diviso (su Windows e Android)
  • Blocco di annunci, tracker e siti web dannosi
  • IP personale

Mancano però i server RAM e la Doppia VPN, che NordVPN offre.

Censura

CyberGhost non utilizza la tecnologia di offuscamento, che nasconde l'utilizzo della VPN. Pertanto, non è la VPN giusta per i Paesi ad alta censura come Cina, Russia, Iran, Turchia o Emirati Arabi Uniti.

Server

CyberGhost ha un numero enorme di server: 9.000 in 91 Paesi.

60 Paesi hanno server fisici all'interno dei loro confini, mentre gli altri 31 sono server virtuali. Anche se i server virtuali non sono situati all'interno del Paese indicato, le forniranno un indirizzo IP locale di quel Paese.

Offre anche server specializzati:

  • Server ottimizzati per il P2P
  • Server ottimizzati per lo streaming
  • Server con indirizzi IP statici
  • Server con indirizzi IP personali
  • Server NoSpy completamente di proprietà

Dispositivi

Può installare CyberGhost su 7 dispositivi contemporaneamente. Funziona con Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Android TV, Amazon Fire TV e una serie di router. Dispone anche di estensioni del browser per Google Chrome e Mozilla Firefox.

Prezzi

CyberGhost ha il prezzo di 1 anno più basso del settore.

VPN

Prezzo a 1 anno

CyberGhost

€ 47.64

Surfshark

€ 47.88

IPVanish

$ 47.89

NordVPN

€ 52.68

ExpressVPN

€ 99.84

CyberGhost VPN è la migliore VPN del 2023?

CyberGhost è la VPN più veloce del nostro test e ha il contratto di 1 anno più conveniente. Inoltre, è sicura, privata e dispone di una delle reti di server più grandi. È eccellente.

Può provare CyberGhost senza rischi, grazie alla sua politica di restituzione di 45 giorni.

NordVPN

NordVPN

Classificato al n. 2 su 30 VPN

NordVPN recensione

Recensione di NordVPN

NordVPN è il servizio VPN più avanzato che si possa acquistare. Utilizza le più recenti tecnologie per la privacy, come i server RAM e la doppia VPN, e funziona in Cina. È uno dei migliori fornitori di VPN che possa acquistare.

Specifiche

  • Streaming: Funziona con Netflix, Disney+, Amazon Prime, Hulu e molto altro.
  • Torrenting: Consentito sull'80% dei suoi server
  • Registrazione: Nessun registro
  • Server e Paesi: 5.600 server in 59 Paesi
  • Connessioni: 6
  • 1 anno Prezzo: € 52,68
  • Garanzia di rimborso: 30 giorni

Streaming

NordVPN sblocca Netflix in 10 Paesi, compresi gli Stati Uniti. Funziona anche con Disney Plus, Amazon Prime, HBO Max, Hulu e BBC iPlayer.

Torrenting

NordVPN consente il torrenting sulla maggior parte dei server. Inoltre, ha ottimizzato i server P2P per ottenere velocità di download molto elevate.

Grazie alla politica no-logs, al kill switch, al blocco DNS e IP-leak, è una scelta sicura per il torrenting.

Privacy

NordVPN ha una rigorosa politica no-log. Pertanto, non registra il suo indirizzo IP o le sue attività online. È stata la prima azienda VPN a sottoporre la sua politica sulla privacy a un audit indipendente da parte di PricewaterhouseCoopers.

Proprietà

NordVPN è di proprietà di NordVPN S.A. di Panama. La sua società madre, Nord Security, si è fusa con la società madre di SurfShark per formare Cyberspace BV nei Paesi Bassi.

Velocità

Testiamo tutti i servizi VPN su una connessione internet da 1.000 Mbps (1 Gbps), con la VPN impostata sul protocollo WireGuard, che è il più veloce. Questi sono i risultati dei test dei migliori fornitori di VPN:

VPN

WireGuard

CyberGhost

825-850 Mbps

NordVPN

725-800 Mbps

Surfshark

700-800 Mbps

IPVanish

700-725 Mbps

Sicurezza

NordVPN è la VPN più avanzata del nostro confronto. Include sia le funzioni di sicurezza mainstream che quelle altamente avanzate:

  • Crittografia AES-256
  • WireGuard e OpenVPN (TCP e UDP)
  • Interruttore di sicurezza
  • Tunneling diviso
  • Blocco di annunci, tracker e siti web dannosi
  • IP personale
  • Server RAM
  • Doppia VPN
  • Server offuscati
  • Meshnet (su Windows e Linux)

NordVPN è disponibile anche in un bundle, che include NordLocker (archiviazione cloud crittografata) e NordPass (gestore di password e scanner di violazioni di dati).

Censura

NordVPN è una delle poche VPN che funzionano in Paesi altamente censurati come Cina, Emirati Arabi Uniti, Iran, Russia e Turchia. Questo grazie alla sua tecnologia di offuscamento che nasconde il traffico VPN.

Server

NordVPN dispone di una vasta rete di server VPN, con 5.600 server in 59 Paesi. Sono tutti server fisici, il che significa che ogni server si trova all'interno dei confini del Paese.

Offre anche server speciali:

  • Server P2P
  • Server di streaming
  • Server con indirizzo IP statico
  • Server VPN doppi
  • Server offuscati

Dispositivi

Può installare NordVPN su 6 dispositivi contemporaneamente. Funziona con Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Android TV, Amazon Fire TV e alcuni router. Dispone anche di estensioni del browser per Google Chrome, Mozilla Firefox e Microsoft Edge.

Prezzi

Considerando che NordVPN è la VPN più avanzata, è un affare.

VPN

Prezzo a 1 anno

CyberGhost

€ 47.64

Surfshark

€ 47.88

IPVanish

$ 47.89

NordVPN

€ 52.68

ExpressVPN

€ 99.84

NordVPN è la migliore VPN del 2023?

NordVPN è il software VPN più avanzato che si possa acquistare, grazie ai suoi server RAM, alla doppia VPN e ai server offuscati.

Può provare NordVPN senza rischi, grazie alla sua politica di restituzione di 30 giorni.

SurfShark VPN

Surfshark VPN

Classificato al n. 3 su 30 VPN

SurfShark VPN recensione

Recensione di Surfshark VPN

Surfshark offre il miglior rapporto qualità-prezzo. È veloce, sicuro e conveniente. E le permette di installarlo su un numero illimitato di dispositivi. È uno dei migliori programmi VPN che si possano acquistare.

Specifiche

  • Streaming: Funziona con Netflix, Disney+, Amazon Prime, Hulu e molto altro.
  • Torrenting: Consentito su tutti i suoi server
  • Registrazione: Nessun registro
  • Server e Paesi: 3.200 server in 95 Paesi
  • Connessioni: Illimitato
  • 1 anno Prezzo: € 47,88
  • Garanzia di rimborso: 30 giorni

Streaming

Surfshark può effettuare lo streaming di Netflix in 10 Paesi, compresi gli Stati Uniti. Funziona anche con Disney Plus, Amazon Prime, HBO Max, BBC iPlayer e Hulu.

Torrenting

Surfshark consente la condivisione di file P2P su tutti i suoi server e offre server P2P ottimizzati per una maggiore velocità di download. Grazie al kill-switch, alla politica no-logs e al blocco delle perdite, Surfshark è una scelta sicura per il torrenting.

Privacy

Surfshark ha una chiara politica "no-logs". Non tiene traccia di ciò che fa online e non memorizza il suo indirizzo IP. Nel 2021, Surfshark è stato sottoposto a una verifica indipendente dei server da parte di Cure53, una società tedesca di cybersicurezza.

Proprietà

Surfshark BV dei Paesi Bassi è proprietaria di Surfshark. Nel 2022, la sua società madre si è fusa con Nord Security, creando la holding Cyberspace BV, anch'essa con sede nei Paesi Bassi.

Velocità

Testiamo tutti i servizi VPN su una connessione internet da 1.000 Mbps (1 Gbps), con la VPN impostata sul protocollo WireGuard, che è il più veloce. Questi sono i risultati dei test dei migliori programmi VPN:

VPN

WireGuard

CyberGhost

825-850 Mbps

NordVPN

725-800 Mbps

Surfshark

700-800 Mbps

IPVanish

700-725 Mbps

Sicurezza

Dopo NordVPN, Surfshark è la VPN più avanzata nel nostro confronto. Copre tutte le funzionalità principali e avanzate:

  • Crittografia AES-256
  • WireGuard e OpenVPN (TCP e UDP)
  • Interruttore di sicurezza
  • Tunneling diviso
  • Blocco di annunci, tracker e siti web dannosi
  • IP personale
  • Server RAM
  • Doppia VPN
  • Server offuscati
  • IP rotante
  • Nascondere la posizione GPS su Android

Oltre al servizio VPN, Surfshark offre anche un software antivirus, un avviso di violazione dei dati personali e un motore di ricerca privato. Queste funzioni sono vendute separatamente o insieme alla VPN in SurfShark One.

Censura

Grazie alla modalità Camouflage e NoBorders, Surfshark funziona bene in Paesi censurati come Russia, Emirati Arabi Uniti, Turchia e Iran. Tuttavia, non funziona in modo costante in Cina.

Server

Surfshark dispone di una rete estesa, con 3.200 server in 95 Paesi. Tuttavia, alcuni di questi server sono virtuali. Ciò significa che, sebbene riceva un indirizzo IP locale dal Paese di sua scelta, il server fisico si trova in un Paese diverso.

Surfshark offre anche server specializzati, tra cui:

  • Server P2P
  • Server con indirizzo IP statico
  • Server VPN doppi (server Multihop)

Dispositivi

Surfshark consente connessioni simultanee illimitate. Funziona con Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Android TV, Amazon Fire TV e alcuni router. Dispone anche di estensioni del browser per Google Chrome, Mozilla Firefox e Microsoft Edge.

Prezzi

Il prezzo di Surfshark è eccellente. Soprattutto considerando che può installarlo su un numero illimitato di dispositivi.

VPN

Prezzo a 1 anno

CyberGhost

€ 47.64

Surfshark

€ 47.88

IPVanish

$ 47.89

NordVPN

€ 52.68

ExpressVPN

€ 99.84

Surfshark è la migliore VPN del 2023?

Surfshark offre il miglior rapporto qualità-prezzo nel settore delle VPN. È avanzata, conveniente e consente di proteggere un numero illimitato di dispositivi. È una delle migliori offerte VPN in circolazione.

Può provare Surfshark senza rischi, grazie alla sua politica di restituzione di 30 giorni.

IPVanish VPN

IPVanish

Classificato al n. 4 su 30 VPN

IPVanish VPN recensione

Recensione di IPVanish VPN

IPVanish è una VPN eccellente. È veloce, sicura e conveniente. E consente di installarla su un numero illimitato di dispositivi. Tuttavia, non è così avanzata come le altre in questo elenco e ha una rete di server più piccola.

Specifiche

  • Streaming: Funziona con Netflix USA, BBC iPlayer e Hulu
  • Torrenting: Consentito su tutti i suoi server
  • Registrazione: Nessun registro
  • Server e Paesi: 2.000 server in 50 Paesi
  • Connessioni: Illimitato
  • 1 anno Prezzo: $ 47,89
  • Garanzia di rimborso: 30 giorni

Streaming

IPVanish non è il miglior servizio VPN per lo streaming. Sebbene funzioni con Netflix negli Stati Uniti, Hulu e BBC iPlayer, ha problemi con i servizi di streaming come Amazon Prime Video e HBO Max.

Torrenting

IPVanish consente il torrenting su tutti i suoi server. E grazie alla sua politica no-log, al kill switch e all'assenza di perdite DNS, è un'opzione sicura per farlo. Il kill switch è necessario perché blocca il traffico internet se la connessione VPN cade.

Privacy

IPVanish ha una chiara politica no-logs. Tuttavia, nel 2018, ha consegnato i dati degli utenti al governo degli Stati Uniti. Dati che non avrebbe dovuto avere, secondo la sua politica sui log. Da allora, ha cambiato proprietario due volte, ma la reputazione rimane.

Velocità

Testiamo ogni servizio VPN su una connessione internet da 1.000 Mbps (1 Gbps), con la connessione VPN impostata sul protocollo WireGuard, che è il più veloce. Questi sono i risultati dei test delle connessioni VPN più veloci:

VPN

WireGuard

CyberGhost

825-850 Mbps

NordVPN

725-800 Mbps

Surfshark

700-800 Mbps

IPVanish

700-725 Mbps

Sicurezza

IPVanish è l'unica VPN del nostro confronto che possiede tutti i suoi server e non si affida a parchi di server di terze parti, il che è eccellente. Detto questo, non è la VPN più avanzata del nostro test.

Include le seguenti caratteristiche principali:

  • Crittografia AES-256
  • WireGuard e OpenVPN (TCP e UDP)
  • Interruttore di sicurezza
  • Tunneling diviso

Ma mancano molte delle funzioni avanzate:

  • Blocco di annunci, tracker e siti web dannosi
  • IP personale
  • Server RAM
  • Doppia VPN
  • Server offuscati

Censura

IPVanish non funziona nei Paesi sottoposti a censura come Cina, Emirati Arabi Uniti, Iran, Turchia o Russia.

Server

IPVanish dispone di 2.000 server VPN in 50 Paesi. Tutti i server si trovano fisicamente all'interno del Paese e sono interamente di proprietà di IPVanish. Poiché non si affida a fornitori di server terzi, ha il controllo completo dell'hardware e del software, il che teoricamente dovrebbe aumentare la sicurezza.

Dispositivi

IPVanish consente un numero illimitato di connessioni simultanee. Funziona con Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Android TV, Amazon Fire TV e alcuni router. Ma non ha estensioni per il browser.

Prezzi

IPVanish ha un prezzo molto interessante, soprattutto perché può installarlo su un numero illimitato di dispositivi.

VPN

Prezzo a 1 anno

CyberGhost

€ 47.64

Surfshark

€ 47.88

IPVanish

$ 47.89

NordVPN

€ 52.68

ExpressVPN

€ 99.84

IPVanish è la migliore VPN del 2023?

IPVanish è veloce, sicuro e conveniente. Possiede l'intera rete di server e consente di installare il software su un numero illimitato di dispositivi. Ma non è la VPN più avanzata del nostro test e non è l'opzione migliore per lo streaming.

Può provare IPVanish senza rischi, grazie alla sua politica di restituzione di 30 giorni.

Tabella di confronto delle migliori VPN

CyberGhost
NordVPN
Surfshark
IPVanish
Icona
CyberGhost VPN Icon
NordVPN Icon
Surfshark VPN Icon
IPVanish VPN Icon
Classifica
#1 / 30
#2 / 30
#3 / 30
#4 / 30
Politica di registrazione
Nessun registro
Nessun registro
Nessun registro
Nessun registro
Società operativa
CyberGhost S.A. (Romania)
NordVPN S.A. (Panama)
Surfshark BV (Paesi Bassi)
Ziff Davis, Inc (Stati Uniti)
Società di partecipazione
Kape Technologies PLC (Regno Unito)
Cyberspace BV (Paesi Bassi)
Cyberspace BV (Paesi Bassi)
Ziff Davis, Inc (Stati Uniti)
Protocolli VPN
IKEv2/IPSec, OpenVPN, WireGuard
IKEv2/IPSec, OpenVPN, NordLynx (WireGuard)
IKEv2/IPSec, OpenVPN, WireGuard
IKEv2/IPSec, OpenVPN, WireGuard
Crittografia
AES-256
AES-256
AES-256
AES-256
Netflix USA




Torrenting




Interruttore di sicurezza VPN




Tunneling diviso




Blocco degli annunci e dei tracker



No
DNS intelligente



No
DNS di prima parte


No

IP dedicato


No
No
Doppia VPN
No


No
Server RAM
No


No
Lavori in Cina
No


No
Paesi
91
59
95
50
Server
9,000+
5,600+
3,200+
2,000+
Velocità su WireGuard o protocollo proprietario
825-850 Mbps
725-800 Mbps
700-800 Mbps
700-725 Mbps
Dispositivi compatibili
Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Router
Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Router
Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Router
Windows, Mac, Android, iOS, Linux, Router
Numero di connessioni
7
6
Illimitato
Illimitato
Prezzo per 1 mese
€ 12.65
€ 10.49
€ 12.95
$ 10.99
Prezzo a 1 anno
€ 47.64
€ 52.68
€ 47.88
$ 47.89
Prezzo a 2 anni
€ 74.88
€ 69.36
€ 59.76
-
Prezzo a 3 anni
€ 82.29
-
-
-
Assistenza clienti
24/7 Live Chat & Email
24/7 Live Chat & Email
24/7 Live Chat & Email
24/7 Live Chat & Email
Prova gratuita
1 Giorno
7 Giorno
7 Days
No
Garanzia di rimborso
45 Giorni
30 Giorni
30 Days
30 Giorni

Come testiamo le migliori VPN per Netflix

Abbiamo esaminato 30 fornitori di VPN gratuite su diversi sistemi operativi. Questi includono Windows 10, Windows 11, iOS, macOS e Android. Ecco i test che abbiamo eseguito su ciascuno di essi.

> Test 1: Politica di registrazione

Che cos’è una politica di registrazione?

Una VPN dovrebbe proteggere i suoi dati da altre persone. Ma offre protezione da se stessa?

Questa è la domanda a cui rispondiamo quando esaminiamo le politiche di registrazione. Una VPN può tracciare i suoi dati perché questi vengono instradati attraverso i server della VPN. Ciò significa che una VPN può vedere cosa sta facendo, proprio come un Internet Service Provider (ISP).

La politica di registrazione di una VPN indica se il servizio tiene traccia di ciò che fa online. Purtroppo, molte VPN gratuite, come Hola VPN, lo fanno. Possono offrire un servizio gratuito perché registrano i suoi dati e li vendono agli inserzionisti. Il loro prodotto è gratuito solo perché lei diventa un prodotto per loro.

Circa il 30% dei fornitori di VPN memorizza il suo indirizzo IP di origine, mentre il 5% traccia anche il comportamento di navigazione. Una VPN deve informare i clienti sui dati che sta raccogliendo nella sua politica di registrazione.

Per cosa facciamo il test?

Studiamo la politica di registrazione di ogni VPN che testiamo per vedere cosa dice sui dati che la VPN traccia. In particolare, vogliamo verificare che il provider non raccolga informazioni sul suo indirizzo IP o sulle sue abitudini di navigazione.

Pertanto, analizziamo se la politica di registrazione della VPN consente di memorizzare il suo IP, che mostra la sua posizione e quale ISP utilizza. Una buona VPN non memorizza mai questi dati. Verifichiamo anche che la VPN non monitorizzi o memorizzi i dati relativi alle sue attività online. Verifichiamo anche che non memorizzi e poi cancelli i dati durante la navigazione.

La politica di registrazione deve indicare che la VPN raccoglie solo i dati sul carico del server, le informazioni sull’utilizzo della larghezza di banda e i dati necessari per fornire il servizio.

> Test 2: Proprietà

Cosa intendiamo per proprietà?

Le strutture di holding aziendali sono molto diffuse nel mondo degli affari. Ad esempio, il servizio VPN che utilizza può essere di proprietà e gestito da un’azienda, che è di proprietà di un’altra azienda, e così via. Più aziende sono coinvolte nella struttura proprietaria, più possono avere accesso ai suoi dati.

La situazione si fa ancora più complicata.

Un provider VPN potrebbe avere sede negli Stati Uniti, ma essere di proprietà di un’azienda di un altro Paese. In alternativa, la VPN potrebbe provenire da un Paese diverso da quello in cui lei risiede. Ciascuno di questi Paesi ha le proprie leggi sulla conservazione dei dati, che possono influire sul suo utilizzo.

La nostra ricerca ha rilevato che non ci sono così tante aziende VPN come si potrebbe pensare. Sebbene esistano molti servizi diversi, essi tendono a provenire dalla stessa collezione di aziende. Deve sapere dove si trovano queste aziende prima di fare la sua scelta:

  • Aura (o Pango) – Ha sede negli Stati Uniti e offre diverse VPN, tra cui JustVPN, Hotspot Shield e Touch VPN. Offre anche le VPN utilizzate da molte grandi aziende, tra cui Panda e Kaspersky.
  • CyberSpace – Questa azienda con sede nei Paesi Bassi possiede alcuni servizi VPN di grande portata. Questi includono Surfshark, Atlas VPN e Nord VPN.
  • Gaditek – Un’azienda pakistana che possiede Unblock VPN, PureVPN e Ivacy VPN.
  • Kape Technologies – I proprietari di ZenMate, ExpressVPN e CyberGhost VPN. Questa azienda ha sede nel Regno Unito.
  • Ziff Davis – Questa azienda di proprietà americana gestisce diverse VPN, tra cui StrongVPN, Perimeter 81, IPVanish e molte altre.

Per cosa facciamo il test?

In questo test stiamo valutando quattro cose:

  • Il proprietario del servizio VPN
  • Dove ha sede la società proprietaria
  • Le leggi sulla conservazione dei dati nel Paese in cui ha sede il proprietario
  • La storia dell’azienda

I nostri test hanno rivelato alcuni fatti interessanti.

Ad esempio, abbiamo scoperto che IPVanish ha violato le sue stesse regole di registrazione, raccogliendo dati che non avrebbe dovuto avere. Nel 2016, ha dovuto consegnare questi dati alla Sicurezza Nazionale. L’azienda ha cambiato proprietario un paio di volte per prendere le distanze dai danni causati da questo incidente.

Abbiamo anche scoperto che Kape Technologies ha operato con il nome di Crossrider fino al 2018. Questa azienda offriva una piattaforma di sviluppo che le persone potevano utilizzare per creare estensioni del browser. Questa piattaforma era la preferita dagli sviluppatori di malware e dagli iniettori di pubblicità, il che ha portato ad una cattiva reputazione. Di conseguenza, Crossrider ha cambiato nome quando ha deciso di entrare nel settore delle VPN.

> Test 3: Audit indipendente

Che cos’è un audit indipendente?

Le aziende VPN possono assumere revisori indipendenti per verificare alcuni elementi della loro infrastruttura o delle loro affermazioni. Ad esempio, nel materiale di marketing della VPN può sentire frasi come “Crittografia di livello militare” o “Politica Zero-Log”. Gli audit verificano la validità di queste affermazioni.

Dopo tutto, vuole sapere se queste affermazioni sono vere. Effettuando un audit, una VPN può dimostrare di essere un vero affare.

Esempi di audit includono:

  • Surfshark ha fatto eseguire a Cure53 un audit per individuare le falle nella sua infrastruttura di server nel 2021.
  • PricewaterhouseCooper (PwC) ha analizzato la tecnologia TrustedServer di ExpressVPN nel 2019. Hanno verificato che la tecnologia cancellava tutti i dati ogni volta che un server veniva riavviato.
  • Private Internet Access (PIA) ha incaricato Deloitte di verificare il suo ambiente server in relazione alla politica sulla privacy di PIA nel 2022.
  • Come ExpressVPN, Nord VPN ha fatto eseguire a PwC un audit sui suoi registri tecnici, sull’infrastruttura del server e sulla configurazione nel 2020. PwC ha anche interrogato i dipendenti di NordVPN.

Per cosa facciamo il test?

Non siamo noi a condurre gli audit. Cerchiamo invece le prove che il fornitore di VPN si è sottoposto a un audit, che cosa ha cercato e quali problemi ha riscontrato.

> Test 4: Protocolli VPN disponibili

Che cos’è un protocollo VPN?

Affinché una VPN funzioni, l’applicazione deve comunicare correttamente con il server VPN. Il protocollo VPN consente questa comunicazione, definendo il modo in cui i due si identificano a vicenda. Determina anche cosa fa l’app per connettersi al server, come invia i dati e la crittografia utilizzata, tra le altre cose.

La maggior parte delle VPN utilizza uno di una selezione di protocolli comuni:

  • IKEv2: Creato da Microsoft e Cisco, questo protocollo è estremamente sicuro. Tuttavia, sacrifica un po’ di velocità rispetto ad altri protocolli.
  • L2TP/IPSec: Uno dei protocolli VPN più vecchi e più lenti.
  • OpenVPN: un protocollo open-source che è personalizzabile, oltre che veloce e sicuro. È il protocollo più popolare, in quanto quasi tutti i servizi VPN lo utilizzano.
  • PPTP: un altro vecchio protocollo che ora presenta alcuni importanti problemi di sicurezza.
  • WireGuard: Consideri WireGuard come il passo successivo a OpenVPN. È open source e utilizza un minor numero di linee di codice, il che lo rende più facile da personalizzare, offrendo al contempo una maggiore velocità di download.

Alcuni fornitori di VPN hanno protocolli propri che progettano loro stessi:

  • Il protocollo Lightway di ExpressVPN
  • La Catapulta Idra di Hotspot Shield
  • NordLynx di NordVPN, che è basato su WireGuard

Solo ExpressVPN rende il suo protocollo disponibile per essere controllato da altri. In ogni caso, la maggior parte delle VPN utilizza OpenVPN come standard, mentre offre IKEv2 o WireGuard come alternative.

Per cosa facciamo il test?

Esaminiamo quale protocollo utilizza ciascun servizio VPN e se il protocollo è disponibile su tutti i sistemi operativi. Alcuni fornitori limitano l’uso di determinati protocolli a specifici sistemi operativi.

> Test 5: Standard di crittografia supportato

Che cos’è uno standard di crittografia?

La crittografia impedisce agli hacker di entrare in possesso dei dati. Uno standard di crittografia stabilisce le regole di crittografia. Dal 1977, le aziende potevano utilizzare la stessa chiave di crittografia per criptare e decriptare i dati, grazie alla creazione del Data Encryption Standard (DES).

Tuttavia, il DES è stato sostituito dall’Advanced Encryption Standard (AES) nel 2002. Sviluppato dal governo degli Stati Uniti, AES utilizza il cifrario a blocchi Rijndael e ha una dimensione di blocco di 128 bit. Le dimensioni delle chiavi variano tra 128, 192 e 256 bit.

La maggior parte delle VPN utilizza ASE-128 o AES-256 nelle versioni CBC o GCM. Preferiamo GCM perché può crittografare i blocchi in modo indipendente, rendendoli più sicuri. Inoltre, scrive in parallelo anziché in serie, il che comporta un maggiore throughput.

Per cosa facciamo il test?

Idealmente, vogliamo verificare che la VPN utilizzi AES-128 (GCM) o AES-256 come standard di crittografia predefinito. Osserviamo anche le alternative offerte dal servizio.

> Test 6: Caratteristiche di sicurezza di base

Quali sono le caratteristiche di sicurezza di base?

Ogni VPN che testiamo deve avere le seguenti caratteristiche di sicurezza di base:

  • Crittografia AES-256: Gli attacchi di forza bruta funzionano raramente contro l’AES-256, rendendolo lo standard di crittografia più sicuro.
  • Tunneling diviso: Questo consente a programmi selezionati di collegarsi direttamente al web senza passare attraverso un tunnel VPN.
  • OpenVPN e WireGuard: I due principali attori dei protocolli VPN open-source sono essenziali per la sicurezza delle VPN.
  • Kill switch: Un kill switch blocca la connessione a Internet se la crittografia del tunnel VPN fallisce.

Per cosa facciamo il test?

In poche parole, cerchiamo la presenza di queste caratteristiche e verifichiamo che il kill switch e lo split tunneling funzionino come pubblicizzato.

> Test 7: Funzioni di sicurezza avanzate

Quali sono le funzioni di sicurezza avanzate?

Oltre alle basi, una buona VPN offre funzioni di sicurezza più avanzate per migliorare la privacy:

  • Ad tracker e blocco dei siti web dannosi: Questa tecnologia blocca i cookie di tracciamento, gli annunci e qualsiasi URL associato ad attività pericolose, come il phishing.
  • Indirizzo IP dedicato: Un indirizzo IP unico che può aiutarla ad evitare captchas e blacklist. Un IP dedicato può anche consentirle di accedere a server riservati che garantiscono l’accesso solo agli IP autorizzati.
  • Double VPN: raddoppia la sua crittografia utilizzando il concatenamento dei server VPN per instradare il traffico internet attraverso una coppia di server VPN. Ottiene anche una maggiore protezione IP e una maggiore privacy.
  • Server offuscati: Se non vuole che le persone capiscano che sta utilizzando una VPN, i server offuscati sono la soluzione migliore. Sono utili in Paesi come gli Emirati Arabi Uniti e la Cina, che cercano di bloccare l’uso delle VPN.
  • Annullamento della posizione GPS: Impedisce ad applicazioni come Google Maps di sapere dove si trova, grazie allo spoofing del GPS che abbina la sua posizione al server della VPN.
  • Server solo RAM: Al posto dei dischi rigidi tradizionali, molti server VPN utilizzano dischi rigidi basati sulla RAM. Questi hanno il vantaggio di cancellarsi ogni volta che il server viene riavviato. Questo significa che non ci sono dati da trovare se il server viene confiscato.

Per cosa facciamo il test?

Verifichiamo la disponibilità di queste caratteristiche e se funzionano effettivamente.

> Test 8: perdita di IP

Che cos’è una perdita di IP?

Il suo indirizzo IP crea problemi di sicurezza per due motivi:

  • Indica la sua posizione fino al livello del codice postale o del quartiere.
  • Se combinato con la sua cronologia di navigazione, può mostrare alle persone chi è lei, in modo che possano vedere le sue abitudini di navigazione.

Il problema è che ogni dispositivo connesso a Internet ha una coppia di indirizzi IP. C’è l’indirizzo pubblico utilizzato per comunicare via web e l’indirizzo IP privato utilizzato per comunicare con i dispositivi della stessa rete.

Il suo ISP assegna il suo indirizzo IP pubblico, che tutti i dispositivi collegati al suo router condividono. Nella maggior parte dei casi si tratta di indirizzi IPv4, anche se alcuni ISP utilizzano l’IPv6, che è stato creato in sostituzione dell’IPv4.

Una buona VPN sostituisce questo indirizzo IP pubblico con l’indirizzo dei server della VPN, con due vantaggi:

  • Impedisce al suo ISP di tracciare le sue abitudini di navigazione. Tutto ciò che vedono è che lei sta utilizzando una VPN.
  • Le applicazioni e i siti web possono vedere solo l’indirizzo IP del server VPN, il che significa che non sanno chi o dove lei sia.

Quindi, cosa sono le perdite di IP nelle app VPN?

Le fughe di IP si verificano quando il suo indirizzo IP pubblico è visibile al posto dell’indirizzo del server VPN.

Per cosa facciamo il test?

Eseguiamo una ricerca dell’indirizzo IP dopo la connessione al servizio VPN. Se vediamo il nostro indirizzo IP invece di quello della VPN, abbiamo trovato una perdita di IP che compromette la sicurezza.

> Test 9: fuga di DNS

Che cos’è una fuga di notizie DNS?

Quando si digita un URL in un browser web e si preme Invio, il Domain Name System lo converte nell’indirizzo IP del sito web. Questo è necessario per garantire l’accesso. Ad esempio, un DNS trasforma SoftwareLab.org nell’indirizzo IP 165.227.148.211 che le consente di accedere al nostro sito.

Il DNS è come una rubrica telefonica: i server che ospitano il DNS sono gli operatori che la collegano a chi sta cercando di chiamare. Nella maggior parte dei casi, il suo ISP gestisce i server DNS che utilizza. Il problema è che questa configurazione consente al suo ISP di accedere alla sua intera cronologia di navigazione. Lei utilizza i loro server DNS, quindi possono vedere esattamente cosa sta facendo.

Le VPN contrastano questo fenomeno utilizzando i propri server DNS. Una perdita DNS si verifica se le query DNS vengono inviate ai server del suo ISP invece che a quelli della VPN. Diversi problemi possono causare queste perdite, come ad esempio errori nella regolazione manuale della VPN o il fatto che la VPN non disponga di propri server DNS.

Per cosa facciamo il test?

Dopo la connessione a una VPN, eseguiamo una ricerca di server DNS. Abbiamo trovato una falla se la ricerca rivela che la VPN non ha i propri server DNS.

> Test 10: Perdita WebRTC

Che cos’è una perdita WebRTC?

Senza Web Real-Time Communication (WebRTC), i browser internet come Edge, Firefox e Chrome non possono comunicare con i siti web in tempo reale. Se non c’è questa linea di comunicazione, non è possibile effettuare lo streaming di video, audio o giochi dal sito senza utilizzare un software aggiuntivo.

Qualsiasi comunicazione tra il browser e il sito web comporta uno scambio di dati, che include i suoi indirizzi IP pubblici e locali. Bloccare le richieste WebRTC è possibile, anche se è complicato e può comportare una perdita di funzionalità del browser.

Un buon servizio VPN aggira questo problema assicurandosi che gli indirizzi IP dei suoi server vengano inviati attraverso le connessioni WebRTC. Questo permette alle connessioni autorizzate di continuare senza compromettere il suo indirizzo IP. Una perdita avviene se la VPN non riesce a impedire che il suo indirizzo IP venga utilizzato per le trasmissioni WebRTC.

Per cosa facciamo il test?

Eseguiamo una ricerca WebRTC dopo la connessione a un servizio VPN. Si verifica una perdita se vediamo il nostro indirizzo IP.

> Test 11: Velocità di download tramite OpenVPN

Che cos’è OpenVPN?

Essendo uno dei protocolli VPN più sicuri, la maggior parte dei servizi VPN utilizza OpenVPN. Il protocollo è anche open source, il che significa che chiunque può controllarlo per trovare problemi e suggerire miglioramenti. Sono queste caratteristiche che hanno permesso un continuo miglioramento di OpenVPN sin dalla sua introduzione nel 2001. Sono anche il motivo per cui preferiamo vedere OpenVPN come protocollo di scelta per un servizio VPN.

Esistono due versioni di OpenVPN:

  • OpenVPN UDP (User Datagram Protocol): Questa versione offre le velocità di download più elevate, rendendola la scelta predefinita di molte VPN.
  • OpenVPN TCP (Transmission Control Protocol): Una certa velocità di download viene sacrificata in cambio di un maggiore controllo sulla trasmissione dei dati.

Anche con l’introduzione di WireGuard, la maggior parte delle VPN utilizza ancora OpenVPN come protocollo predefinito. Tuttavia, alcuni preferiscono WireGuard per la sua maggiore velocità di download, anche se molti di questi offrono ancora OpenVPN come opzione.

Per cosa facciamo il test?

Dopo aver impostato la versione Windows del servizio VPN sul protocollo OpenVPN, testiamo la sua velocità di download. Utilizziamo una connessione da 1 Gbps (1.000 Mbps) per spingere la VPN a verificare la velocità di download dei dati.

> Test 12: Velocità supportata tramite WireGuard

Che cos’è WireGuard?

Progettato per essere più semplice, più veloce e più snello di OpenVPN e IPSec, WireGuard sta rapidamente diventando il principale protocollo VPN open-source. Sebbene sia stato creato per Linux, il protocollo funziona ora sui principali sistemi operativi, tra cui Windows, Android, iOS e macOS.

Il vantaggio principale di WireGuard è che ha solo 4.000 linee di codice. Rispetto alle 50.000 righe di OpenVPN, è facile capire come WireGuard aumenti la velocità del debugging e dei controlli di sicurezza. È molto più facile risolvere un problema che si verifica con WireGuard che con OpenVPN.

I nostri test, che abbiamo condotto su diversi server e servizi VPN, dimostrano che questo codice snello migliora anche la velocità di utilizzo. WireGuard è circa il 60% più veloce di OpenVPN.

Per cosa facciamo il test?

Utilizzando una connessione internet da 1 Gbps, testiamo la velocità della versione Windows di ogni servizio VPN utilizzando il protocollo WireGuard. Cerchiamo la massima velocità possibile, quindi utilizziamo una connessione ad alta velocità per ottenere il massimo dalla VPN.

> Test 13: Server e sedi VPN (virtuali)

Cosa sono i server VPN (virtuali)?

Un provider VPN ha bisogno di un server per ospitare il software che gli consente di creare tunnel VPN criptati con i clienti del servizio. A tal fine, utilizzerà un server VPN, spesso con un hardware specifico. Ad esempio, sia Surfshark che NordVPN utilizzano server di sola RAM che vengono cancellati dopo ogni riavvio, il che li rende ideali per i servizi VPN.

La maggior parte dei servizi VPN utilizza server fisici situati nel Paese visualizzato nella sua app VPN. Quando utilizza la sua VPN, si collega a uno di questi server fisici, ottenendo un indirizzo IP locale alla posizione del server.

La sfida è che alcuni Paesi hanno una scarsa infrastruttura di server locali, come la mancanza di server farm. Questo rende impossibile ospitare una VPN fisica in alcuni Paesi più piccoli o meno sviluppati. Andorra è un buon esempio di Paese che non dispone di server VPN fisici.

Nonostante Andorra non abbia server fisici, alcuni fornitori di VPN offrono comunque server VPN nel Paese. Lo fanno utilizzando server VPN virtuali.

Un server VPN virtuale consente ai provider di fornirle un indirizzo IP locale di un Paese, nonostante questo Paese non ospiti il server fisico del provider. Nell’esempio di Andorra, un servizio VPN nei Paesi Bassi può fornirle un indirizzo IP di Andorra, nonostante il suo server fisico non sia vicino al Paese.

Sappiamo che la maggior parte dei servizi VPN che dispongono di reti di server estese avranno server fisici in circa 60 Paesi. Se vediamo una VPN che offre indirizzi IP da più di 60 Paesi, sappiamo che il provider probabilmente utilizza server virtuali.

Per cosa facciamo il test?

Iniziamo controllando il numero di server e di località che il servizio VPN offre. Poi, scaviamo più a fondo per verificare se questi server le consentono di selezionare una posizione a livello di Paese o città. Infine, verifichiamo se il servizio VPN dispone di server fisici o virtuali.

> Test 14: Compatibilità con lo streaming

Qual è la compatibilità con un servizio di streaming?

Molte persone utilizzano le VPN per accedere ai servizi di streaming, in modo da poter guardare programmi televisivi e film che non sono disponibili nei loro Paesi. Ad esempio, la versione americana di Netflix ospita spettacoli che non sono disponibili nella versione del Regno Unito. I britannici possono utilizzare una VPN per accedere alla versione statunitense di Netflix, in modo da poter guardare quegli spettacoli riservati.

L’idea è quella di utilizzare una VPN per collegarsi a Netflix tramite un server statunitense. In questo modo si ottiene un indirizzo IP locale, che può utilizzare per guardare la versione americana di Netflix. Sfortunatamente, molte applicazioni, tra cui Netflix, utilizzano un software che permette di capire se qualcuno si connette tramite una VPN. Bloccano quindi l’accesso se individuano una connessione basata su VPN.

Di conseguenza, cerchiamo VPN che si aggiornino regolarmente per superare il software che queste app utilizzano per bloccare le persone. Un buon servizio VPN mira a stare un passo avanti rispetto alle app, in modo che gli utenti abbiano sempre accesso alla versione che desiderano.

Per cosa facciamo il test?

Carichiamo la VPN e verifichiamo se il suo server statunitense può sbloccare l’accesso alle seguenti applicazioni:

  • Netflix
  • Amazon Prime Video
  • Hulu
  • BBC iPlayer
  • Disney Plus
  • HBO Max

Facciamo un ulteriore passo avanti per Netflix e verifichiamo se la VPN offre accesso alle versioni australiana, brasiliana, messicana, tedesca, giapponese e britannica del servizio.

> Test 15: compatibilità con il torrenting

Qual è la compatibilità con una rete torrent?

Se ricorda i vecchi servizi peer-to-peer (P2P) come Napster e LimeWire, conosce le basi del torrenting.

Il torrenting è una forma di download P2P in cui le persone creano file che altri utenti possono scaricare. Poiché gli utenti scaricano gli uni dagli altri, il torrent non ha bisogno di server propri. Esempi di client di torrenting sono BitTorrent e μTorrent. Alcuni torrent hanno anche funzionalità di streaming, come Popcorn Time.

L’atto di condividere file tramite un torrent non è automaticamente illegale. Tuttavia, molti dei file condivisi contengono materiali protetti da copyright, come film e videogiochi, motivo per cui molte persone associano il torrenting alla pirateria.

Per cosa facciamo il test?

Utilizziamo il servizio VPN per provare a scaricare i file da un client di torrenting, per verificare se il servizio lo consente su alcuni o tutti i suoi server.

> Test 16: Prezzo annuale e prezzo per dispositivo

Qual è il prezzo annuale e il prezzo per dispositivo?

Sebbene alcuni servizi VPN siano gratuiti, i migliori richiedono un abbonamento mensile. In genere, il pagamento di un abbonamento di un solo mese è l’opzione più costosa. Un impegno più a lungo termine in genere le consente di ottenere un prezzo mensile inferiore.

Nella nostra ricerca del rapporto qualità-prezzo, esaminiamo il prezzo della VPN per un contratto di un anno. Utilizziamo poi questo prezzo per determinare quanto si paga per dispositivo.

Alcune VPN, come IPVanish e Surfshark, consentono un numero illimitato di dispositivi all’interno dei loro abbonamenti. Questo le rende ideali per i dispositivi multipli e per la condivisione con gli amici. Altre, come ExpressVPN, hanno un costo di abbonamento molto più alto rispetto ai concorrenti, il che influisce sul nostro test.

Per cosa facciamo il test?

Verifichiamo il prezzo del contratto di un anno per ciascun fornitore. Poi prendiamo il prezzo di un anno e lo dividiamo per il prezzo per connessione, per ottenere un costo per dispositivo.

Quali VPN per Netflix abbiamo testato?

Abbiamo testato 30 VPN a pagamento e gratuite. Proton VPN è il miglior servizio VPN gratuito. Ma se dispone di denaro, le consigliamo di acquistare un servizio VPN a pagamento.

Nel migliore dei casi, la versione gratuita le consente di proteggere un solo dispositivo e non le offre larghezza di banda illimitata/dati illimitati. E nel peggiore dei casi, i fornitori di VPN gratuite le mostrano annunci pubblicitari o vendono segretamente la sua cronologia di navigazione agli inserzionisti e al suo provider di servizi Internet.

E se è a corto di denaro, non opti per una VPN costosa come ExpressVPN. Prenda invece una VPN economica, come Surfshark, che le consente di installarla su un numero illimitato di dispositivi e di condividere il costo con un amico.

  • Astrill VPN
  • Atlas VPN
  • Avast SecureLine VPN
  • Betternet VPN
  • Bitdefender VPN
  • CactusVPN
  • CyberGhost VPN
  • ExpressVPN
  • HideME VPN
  • HMA VPN (HideMyAss VPN)
  • Hola VPN
  • Hotspot Shield VPN
  • IPVanish VPN
  • Ivacy VPN
  • IVPN
  • Kaspersky VPN Connessione sicura
  • McAfee Safe Connect VPN
  • Mozilla VPN
  • MullVad VPN
  • NordVPN
  • Norton Secure VPN
  • Accesso privato a Internet VPN
  • PrivateVPN
  • Proton VPN
  • PureVPN
  • StrongVPN
  • Surfshark VPN
  • Tunnelbear VPN
  • VyprVPN
  • Windscribe VPN

Le migliori VPN per Netflix del 2022 sono CyberGhost, NordVPN e Surfshark.

Domande frequenti

Che cos'è una VPN?

Una rete privata virtuale (VPN) protegge la sua privacy online. Crea un tunnel VPN crittografato tra il suo dispositivo e un server VPN. Questo tunnel nasconde il suo indirizzo IP, ripristina il suo anonimato online e la rende sicura sulle reti Wi-Fi pubbliche.

Perché ha bisogno di una VPN?

Ha bisogno di una VPN per ripristinare la sua privacy e sicurezza online. Senza una VPN, il suo Internet Service Provider (ISP) e gli inserzionisti possono tracciare tutto ciò che legge, guarda e scarica online. Inoltre, se non utilizza una VPN, gli hacker potranno rubare i suoi dati sulle reti Wi-Fi pubbliche, il che può portare al furto di identità.

Come funziona una VPN?

Una VPN crea una connessione criptata, chiamata tunnel VPN, tra i suoi dispositivi e un server VPN. Questo nasconde il suo indirizzo IP e ciò che fa online. Di conseguenza, il suo ISP non potrà vedere quali siti web visita e gli inserzionisti non potranno conoscere il suo indirizzo IP.

Qual è la migliore VPN?

CyberGhost, NordVPN e Surfshark sono i migliori servizi VPN del 2022. NordVPN è il servizio VPN più avanzato. CyberGhost ha la velocità di download più elevata e il prezzo più basso per un anno. E Surfshark consente di installare il software su un numero illimitato di dispositivi.

Qual è la VPN più veloce?

CyberGhost, NordVPN e Surfshark sono i servizi VPN più veloci del 2022. Sebbene CyberGhost sia leggermente più veloce degli altri due, la differenza non si nota per la maggior parte degli utenti.

Informazioni sull’autore

Tibor Moes

Tibor Moes

Fondatore e capo redattore di SoftwareLab

Tibor è un ingegnere e imprenditore olandese. Collauda software di sicurezza dal 2014.

Utilizza Norton per proteggere i suoi dispositivi, CyberGhost per la sua privacy e Dashlane per le sue password.

Questo sito web è ospitato su un server Digital Ocean via Cloudways ed è costruito con DIVI su WordPress.

Può trovarlo su LinkedIn o contattarlo qui.

[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]
[class^="wpforms-"]