Cos’è una truffa?

Il significato e 5 tipi principali

Truffa (scam)

Vincere una lotteria a cui non ti sei mai iscritto, ricevere un biglietto di auguri da qualcuno con cui non parli da anni o essere scelto a caso da una persona ricca di un paese esotico per ricevere il 20% della sua fortuna… se è troppo bello per essere vero, molto probabilmente è scam. Se diventi vittima di scam, non solo non vincerai nulla ma di fatto potresti perdere tutto.

Sommario: Lo scam è una truffa online pianificata con l’obiettivo di frodare le potenziali vittime e di generare un guadagno economico per l’autore. La maggior parte degli scammer è alla ricerca dei dati del tuo conto bancario, anche se alcuni potrebbero installare malware sul tuo computer. Continua a leggere per conoscere i tipi più comuni di scam e i modi per proteggerti.

Scam

Cos’è lo truffa?

Una truffa online sfrutta la tecnologia di Internet per frodare le persone. Le truffe su Internet vengono perpetrate da criminali informatici per il proprio guadagno personale, economico o di altro tipo. Gli scammer utilizzano metodi ingannevoli come e-mail di phishing, siti web fasulli e software dannosi per ottenere l’accesso ai dati, ai file e alle informazioni personali delle loro vittime. Possono rubare i dati delle carte di credito e i numeri di previdenza sociale delle vittime, accedere ai loro conti bancari e alle cartelle cliniche, o addirittura ingannarli affinché consegnino spontaneamente i propri soldi.

Da quando esiste Internet, esistono anche scammer che sperano di ingannare gli utenti inesperti spingendoli a condividere informazioni sensibili. Il concetto di frode su Internet ha attirato l’attenzione pubblica a metà degli anni ’90, quando sono emerse notizie sull’uso di carte di credito rubate in cui comparivano nomi di celebrità. Con il successivo boom dell’e-commerce, i truffatori online sono diventati più astuti e hanno iniziato a creare siti web falsi di aste e acquisti dall’aspetto autentico per rivolgersi a ignari acquirenti.

Nonostante gli importanti progressi nella sicurezza informatica degli ultimi anni, le frodi online hanno registrato un brusco aumento nell’era dei social network. Secondo le statistiche, le truffe su Internet hanno raggiunto un livello record nel 2017, con oltre 45.000 casi segnalati solo negli Stati Uniti. Allo stesso modo, nel 2017 quasi 7.000 australiani sono stati vittime di truffe negli acquisti online, con un costo di poco inferiore a 1 milione di dollari (1,38 milioni di dollari australiani). A livello globale, le truffe online sono finora costate alle aziende e ai privati ​​oltre 100 miliardi di dollari.

Da tempo, lo scam e le frodi su Internet in generale fanno parte del codice penale statunitense, che stabilisce una pena massima di 20 anni per frode relativa a computer, dispositivi di accesso e documenti personali. La pena massima per chi truffa tramite la posta elettronica può arrivare a cinque anni di carcere, mentre quella per i proprietari di siti web ingannevoli, menzogneri o con contenuti inappropriati può arrivare a 10.

Quali sono i tipi di truffa?

Esistono numerosi tipi di truffe online, come spacciarsi per altri sui social network o condurre false campagne di crowdfunding. Tra alcuni dei tipi più comuni di scam:

1. Spear phishing

Lo Spear phishing consiste nell’inviare e-mail ingannevoli a persone, gruppi e organizzazioni nel tentativo di ottenere l’accesso alle loro informazioni private. Invece di inviare queste e-mail a caso, a milioni di indirizzi, gli hacker le inviano solo a obiettivi specifici i cui indirizzi sono stati acquisiti tramite social network o registri di e-mail rubati. Per rendere la truffa più realistica, gli hacker spesso fingono di essere un partner commerciale e si rivolgono alla vittima utilizzando il nome piuttosto che un’introduzione generica.

Per acquisire le informazioni personali della vittima, i truffatori chiederanno di compilare una fattura urgente o di rispondere a un sondaggio falso. Possono anche allegare un file alla mail e affermare che contiene un documento molto importante che deve essere revisionato. Le vittime ignare scaricheranno l’allegato sul proprio computer e così facendo installeranno software dannosi che, a loro volta, permetteranno al truffatore di monitorare non solo il PC della vittima ma anche tutti gli altri dispositivi connessi alla stessa rete.

2. Truffe della lotteria

Probabilmente tutti gli utenti di Internet hanno ricevuto almeno una e-mail di truffa della lotteria. Nel corso degli anni, molti utenti inesperti sono caduti vittima di questa truffa e hanno inviato denaro ai truffatori. Questi messaggi informano le potenziali vittime che hanno vinto una grossa somma di denaro, ma che devono pagare una piccola commissione per richiedere il premio. In alcuni casi, i truffatori possono perfino creare un proprio terminale di pagamento online falso, che darà loro accesso ai dati delle carte di credito delle vittime.

3. Truffe dei biglietti d’auguri

Generalmente inviati per le grandi festività, i biglietti di auguri e-mail ti informano che hai ricevuto un biglietto di auguri animato da un amico o da un familiare, ma c’è un tranello: per visualizzare il tuo biglietto di auguri, devi cliccare sul link incluso nella mail e scaricare un software, in genere Flash Player. Tuttavia, al posto di Flash Player, scaricherai un software malevolo che consentirà agli hacker di tracciare la tua attività, accedere ai tuoi file e documenti e perfino registrare i tasti che digiti sulla tastiera.

4. Truffe con pagamento anticipato

Conosciuta anche come truffa nigeriana, una truffa con pagamento anticipato inizia di solito con un’e-mail commovente e sgrammaticata, presumibilmente inviata da una persona che vive in un Paese devastato dalla guerra e che ha ricevuto una grossa somma di denaro dai genitori; questa persona ti chiederà di consentirgli di trasferire i fondi sul tuo conto bancario in cambio del 20% della somma.

Se rispondi all’e-mail, il truffatore potrebbe iniziare una lunga corrispondenza, chiedendoti di pagare varie commissioni e tasse per aiutarlo a trasferire i soldi. Ti invierà perfino documenti contraffatti per rendere la truffa più credibile. In alternativa, potrebbe chiederti di fornire i dati del tuo conto bancario per trasferirti tutti i fondi in un unico versamento; se accetti, utilizzerà i dati per svuotarti il conto.

5. Truffe di assassini

Tale truffa consiste in un’e-mail inviata da un presunto assassino che è stato assunto da una persona sconosciuta per ucciderti. In questa e-mail, ti comunicherà che l’unico modo per evitare la morte è inviargli migliaia di dollari entro un breve periodo di tempo, in genere non più di 48 ore. Queste e-mail possono contenere informazioni personali raccolte dai profili social per rendere la minaccia più reale.

Sebbene in molti ritengano questa truffa una cosa del passato, recentemente nuovi casi di truffe di assassini hanno fatto notizia negli Stati Uniti. Questa volta, tuttavia, i truffatori cercavano un riscatto in criptovaluta piuttosto che in denaro fisico: in questo modo, se l’obiettivo fosse cascato nella loro truffa, le autorità non avrebbero avuto modo di catturarli.

Esempi di scam

Alcuni scammer online riescono a rimanere anonimi e a sfuggire alla legge, ma alla fine molti vengono arrestati e processati per i loro crimini informatici. Tra alcune delle maggiori truffe online scoperte dalle forze dell’ordine negli ultimi anni:

  • Nel 2016, la polizia nigeriana ha arrestato un uomo di 40 anni responsabile di migliaia di truffe online in tutto il mondo. Conosciuto solo come “Mike”, l’uomo ha utilizzato e-mail di spear phishing per installare malware sui computer delle sue vittime e raccogliere i loro dati personali, guadagnando oltre 60 milioni di dollari.
  • Nel giugno 2018, 74 persone sono state arrestate negli Stati Uniti, in Nigeria, in Polonia, a Mauritius e in Canada per il loro coinvolgimento nello spear phishing e nelle truffe con pagamento anticipato. I truffatori arrestati hanno rubato milioni di dollari; le autorità statunitensi sono riuscite a recuperare 16 milioni di dollari.
  • Sempre nel giugno 2018, l’Europol ha arrestato 95 scammer professionisti per aver effettuato più di 20.000 transazioni utilizzando carte di credito rubate o compromesse e sottraendo così più di 9 milioni di dollari (8 milioni di euro).

Come proteggerti dallo scam

Il modo più semplice per rimanere al sicuro online è utilizzare i migliori software antivirus per proteggere le tue informazioni e i tuoi file. Quando si parla di truffe online, tuttavia, dovresti anche fare molta attenzione al tuo comportamento su Internet. Innanzitutto, non dovresti mai condividere i dati della tua carta di credito o altre informazioni personali in e-mail o messaggi privati ​​sui social network. Acquista prodotti solo da siti di e-commerce affidabili con certificati HTTPS e crittografia dei dati per ulteriore sicurezza.

Non rispondere mai alle e-mail inviate da indirizzi sconosciuti e non cliccare su nessun link o allegato al suo interno. Se ricevi e-mail con contenuti allarmanti (ad esempio truffe di assassini e truffe con pagamento anticipato), dovresti segnalarli alla Federal Trade Commission o all’FBI.

Alcuni truffatori sono solo alla ricerca dei dati della tua carta di credito o del tuo conto bancario, ma altri potrebbero infettare il tuo computer con spyware o altri software malevoli per monitorare la tua attività e rubare le tue informazioni personali. È quindi importante utilizzare i migliori software antivirus per rimanere al sicuro su Internet; per ulteriore protezione, assicurati di aggiornare regolarmente il tuo programma antivirus e le definizioni dei virus.

Fonti (in inglese)

 

    Sei protetto?

    Gli scammer potrebbero tentare di installare software dannosi sul tuo computer, quindi non dovresti mai dare per scontata la tua sicurezza online.