Guadagniamo commissioni dai link presenti su questo sito.

Microsoft Defender (2024): Recensione e opinioni

Di Tibor Moes / Aggiornato: Dicembre 2023 / Punteggio: 3 su 5

Microsoft Defender (2024): Revisione e opinioni

Microsoft Defender 2024: Sintesi della recensione

Classifica: #20 su 28 antivirus.

Microsoft Defender ha un’eccellente protezione anti-malware (superando persino alcuni marchi di antivirus), alcune funzioni di sicurezza ed è incluso gratuitamente con Windows 365. Ma ha un impatto notevole sulla velocità del suo PC.

In sostanza, rimane un programma antivirus gratuito. Le sue funzioni includono una protezione in tempo reale, un firewall e un controllo parentale di base. Mancano però una VPN, un gestore di password, un monitoraggio del dark web, una protezione contro il furto d’identità e altro ancora.

Quindi, se desidera solo una protezione contro il malware, potrebbe essere sufficiente. Ma se desidera una protezione completa per la sua identità, la sua privacy e i suoi dispositivi, acquisti una suite di sicurezza come Norton 360 Deluxe.

  • Protezione: 90%. Microsoft ha rilevato e rimosso molti dei 1.200 attacchi malware del nostro test, ma non tutti.
  • Velocità: 70%. Il motore anti-malware di Microsoft non è leggero; ha avuto un impatto notevole sulla velocità del nostro PC di prova.
  • Funzioni: 40%. Offre anti-malware, anti-phishing e un firewall. Mancano però una VPN e un gestore di password.
  • Prezzo: 100%. È incluso gratuitamente con un abbonamento a Microsoft 365. Tuttavia, riteniamo che Norton valga l’aggiornamento.

Se desidera la migliore protezione, le consigliamo Norton Antivirus.

Clicchi sui link per leggere le recensioni dei migliori antivirus del 2024:

🥇 Norton 360 Deluxe – Il n°1 del 2024
🥈 Avast Antivirus
🥉 TotalAV Antivirus

Oppure legga il nostro confronto dei migliori antivirus per Windows 11.

Microsoft Defender 2024: Recensione completa

Classifica: #20 su 28 migliori antivirus del 2024.

Dopo aver eseguito dei test su Microsoft Defender, abbiamo scoperto che copre le basi abbastanza bene per il 2024, ma è carente per quanto riguarda gli extra come la protezione VPN e contro il furto d’identità. Se cerca un’opzione gratuita con più funzioni, le consigliamo Avira Free Security. Durante le nostre prove, ha soddisfatto le funzioni principali di Microsoft Defender e ha offerto anche vantaggi come un ottimizzatore di prestazioni e un browser sicuro.

Per coloro che sono disposti a spendere, Norton si distingue come il miglior antivirus premium di quest’anno. Non ha un piano gratuito, ma è disponibile una promessa di rimborso di 60 giorni. Nel nostro test, Norton non solo ha soddisfatto, ma ha superato le capacità di Microsoft Defender, aggiungendo funzioni come il gestore di password, la VPN e il monitoraggio del dark web. Quindi, si ottiene ciò per cui si paga.

Anti-malware

Nel nostro test, abbiamo trovato lo scanner malware di Microsoft Defender decente ma non eccezionale. Offre quattro tipi di scansioni: Rapida, Completa, Personalizzata e una scansione Offline. La scansione rapida è stata veloce, impiegando circa 5 minuti, e ha identificato efficacemente il malware nelle aree critiche del sistema. Tuttavia, la scansione rapida di Bitdefender la batte in velocità, concludendosi in meno di un minuto.

La scansione completa ha richiesto più tempo, più di un’ora, e ha mancato alcuni campioni di malware. Al contrario, la scansione completa di Norton ha richiesto solo 40 minuti e ha rilevato tutto. La scansione personalizzata di Microsoft Defender è utile ma goffa; apre un’intera finestra per mostrare i risultati, a differenza dei concorrenti che utilizzano semplici notifiche sulla barra delle applicazioni.

La scansione offline è stata unica, riavviando il sistema per eseguire la scansione prima dell’avvio di Windows, ma ha comunque mancato alcune minacce. Norton, invece, offre strumenti di recupero scaricabili che vengono eseguiti senza avviare il sistema operativo.

Quindi, mentre Microsoft Defender va bene per la protezione malware di base, i nostri test hanno dimostrato che Norton e Bitdefender lo superano sia in velocità che in efficacia. Se desidera una protezione migliore di quella di base, è meglio che cerchi altrove.

Firewall

Abbiamo testato il firewall di Microsoft Defender e lo abbiamo trovato solido per il monitoraggio del traffico in entrata e in uscita, ma non è facile da usare come Norton o Intego per Mac. Ad esempio, per apportare modifiche di base è necessario saltare tra diversi menu, il che può essere frustrante.

Tuttavia, le impostazioni avanzate sono un punto di forza. Esse offrono un controllo granulare sulle regole e consentono un monitoraggio dettagliato, che piace agli utenti avanzati. Può facilmente vedere specifiche come le regole applicate ad una connessione, i protocolli utilizzati e persino la porta consentita.

Nonostante le sue capacità, il firewall di Microsoft Defender non blocca molte connessioni sospette come i suoi concorrenti. Complessivamente, offre un buon monitoraggio e una personalizzazione avanzata, ma soffre di un’interfaccia goffa e di un blocco meno efficace. Se la facilità d’uso e il blocco più efficace sono importanti per lei, potrebbe preferire alternative come Norton.

Protezione dell’account

Nel nostro esame delle funzioni di Protezione dell’Account di Microsoft Defender, le abbiamo trovate piuttosto basilari. Lo strumento consente di collegare il suo account Microsoft, di accedere alle impostazioni 2FA di Windows e di attivare il Blocco Dinamico. Sebbene queste funzioni siano funzionali, non offrono molto al di là delle nozioni di base.

La funzione Windows Hello 2FA è interessante e le consente di effettuare il login utilizzando vari metodi come il riconoscimento facciale e la scansione delle impronte digitali. Tuttavia, la mancanza di un elenco di webcam compatibili per il riconoscimento facciale può essere frustrante. Dynamic Lock è un’altra funzione che blocca automaticamente il computer quando viene accoppiato con un telefono distante, ma non l’abbiamo trovata particolarmente utile rispetto alla semplice pressione di CTRL+L per bloccare il PC manualmente.

In sintesi, sebbene la Protezione Account di Microsoft Defender offra misure di sicurezza di base, impallidisce rispetto a opzioni più complete come Norton, che offre funzioni avanzate come il monitoraggio del dark web per le sue e-mail. Nel complesso, fa il suo lavoro ma lascia molto a desiderare.

Controllo delle app e del browser

Abbiamo valutato App & Browser Control di Microsoft Defender e abbiamo scoperto che offre due tipi principali di protezione: Protezione basata sulla reputazione e Protezione dagli exploit. La protezione basata sulla reputazione utilizza un ampio database per valutare l’affidabilità di applicazioni e siti web in tempo reale. Pur essendo efficace nel bloccare molti siti e applicazioni rischiosi, nei nostri test non ha superato concorrenti come TotalAV e McAfee.

Un aspetto positivo è la facilità di eliminare i falsi positivi. Bastano pochi clic nel menu Cronologia della protezione e si possono aggiungere eccezioni, un processo più complicato in alcuni rivali come ESET.

La funzione di protezione Exploit ha funzionato bene nel nostro test contro la maggior parte degli attacchi exploit comuni su un sistema Windows 11. Ma non è stata robusta come Norton 360 quando si è trattato di difendere le minacce exploit più avanzate. Ma non è stata robusta come Norton 360 quando si è trattato di difendersi dalle minacce di exploit più avanzate.

Una nota a margine per gli utenti di Windows 11: un bug noto potrebbe nascondere la funzione Controllo app e browser dall’interfaccia di Sicurezza di Windows. Ma può ancora accedervi tramite la barra di ricerca del menu Start.

Quindi, sebbene il Controllo App e Browser di Microsoft Defender sia abbastanza solido, non è all’altezza di alcuni concorrenti in termini di completezza e robustezza.

Sicurezza del dispositivo

Nella nostra valutazione, Device Security di Microsoft Defender offre alcune funzioni avanzate come l’isolamento del nucleo, ma la sua utilità è un po’ limitata. L’isolamento del nucleo protegge efficacemente i processi critici nella memoria del computer dagli attacchi del malware, e non abbiamo notato alcun problema di prestazioni quando era abilitato. Tuttavia, questo tipo di malware non rappresenta un rischio significativo per la maggior parte degli utenti e, a differenza di concorrenti come Avira ed ESET, Windows non offre la flessibilità di isolare programmi specifici.

Uno svantaggio importante è che Device Security è disattivato per impostazione predefinita sulla maggior parte dei sistemi. Richiede un processore di sicurezza TPM 2.0 e un avvio sicuro da abilitare, tra le altre cose. Ciò significa che molti utenti, in particolare quelli che non sono esperti di tecnologia, non sapranno nemmeno che queste funzioni esistono, tanto meno come attivarle.

Quindi, sebbene la Device Security abbia alcuni meriti, le sue limitazioni e gli ostacoli necessari per attivarla la rendono meno attraente rispetto alle opzioni più facili da usare offerte dalla concorrenza.

Prestazioni e salute del dispositivo

Abbiamo controllato la funzione Prestazioni e salute del dispositivo di Microsoft Defender e abbiamo scoperto che è piuttosto carente in termini di ottimizzazione. Sebbene offra approfondimenti su questioni come il servizio Windows Time, la capacità di archiviazione e la durata della batteria, non aiuta effettivamente a ottimizzare le prestazioni del sistema. A differenza di TotalAV, che è dotato di un ottimizzatore per PC con un solo clic, Microsoft Defender fornisce solo scansioni automatiche a determinati intervalli, senza offrire alcuna opzione di scansione manuale.

Inoltre, l’opzione per reinstallare Windows è confusa da individuare a causa di elementi dell’interfaccia obsoleti come il pulsante “Nuovo inizio”, che in realtà è una funzione che è stata rimossa dall’aggiornamento Windows 10 2004. Ora deve digitare “Ripristina questo PC” nel menu Start per trovare la funzione simile.

Nel complesso, Device Performance & Health può essere utile per identificare i problemi, ma non riesce a fornire soluzioni per l’ottimizzazione, una lacuna colmata in modo più efficace da concorrenti come TotalAV.

Opzioni per la famiglia

Abbiamo esplorato le Opzioni Famiglia di Microsoft Defender e abbiamo constatato che sono un misto. Il set di funzioni è ampio e spazia dal geofencing alla segnalazione delle attività e al filtraggio dei contenuti. Tuttavia, la facilità d’uso lascia molto a desiderare. Per esempio, l’impostazione del geofencing comporta un processo macchinoso che richiede che il bambino abbia un account e-mail Microsoft, cosa che non è richiesta da prodotti concorrenti come Qustodio e FamiSafe.

Sebbene Microsoft Defender offra un filtro dei contenuti, le sue funzionalità sono piuttosto basilari. I filtri sono limitati a Microsoft Edge e mancano di un filtro basato sulle categorie, a differenza di Norton, che supporta più browser e offre 47 categorie per un filtraggio più preciso.

Una funzione che spicca è la possibilità di monitorare il tempo di schermo sulle console Xbox, cosa che abbiamo visto solo in Bark. Ma nel complesso, le Opzioni Famiglia di Microsoft Defender sono più difficili da navigare rispetto alle app di controllo parentale specializzate. Se è alla ricerca di controlli parentali solidi, è meglio che controlli la nostra lista delle migliori app per il controllo parentale nel 2024 o la nostra classifica dei migliori software antivirus con controlli parentali.

Assistenza clienti

Abbiamo approfondito l’assistenza clienti di Microsoft Defender e siamo rimasti per lo più impressionati. La piattaforma offre diverse vie di assistenza, dall’applicazione dedicata Get Help alla chat dal vivo e all’assistenza telefonica. Le risorse online sono particolarmente ricche, con guide e video che abbiamo trovato semplici da navigare.

La live chat è stata generalmente efficiente, anche se abbiamo riscontrato un intoppo in cui una chat è stata interrotta bruscamente invece di essere trasferita al reparto appropriato. Detto questo, gli agenti con cui abbiamo parlato sono stati cordiali e chiari nelle loro risposte.

I forum di supporto offrono il vantaggio dell’esperienza della comunità, ma possono essere un po’ caotici quando si cercano soluzioni specifiche. Nel complesso, dato che Microsoft Defender rientra nell’ombrello di Microsoft, beneficia di una rete di assistenza completa che abbiamo trovato tra le migliori del settore.

Piani e prezzi

Abbiamo valutato i piani e i prezzi di Microsoft Defender e dei relativi pacchetti Microsoft 365. Microsoft Defender è gratuito e integrato nei sistemi Windows. Tuttavia, Microsoft offre versioni migliorate attraverso gli abbonamenti Microsoft 365 Personal e Family.

Per 69,99 dollari all’anno, il pacchetto Personal copre fino a 5 dispositivi e offre vantaggi come avvisi di sicurezza in tempo reale e 1 TB di archiviazione cloud. Si tratta di un pacchetto decente, soprattutto se apprezza lo spazio di archiviazione cloud e le applicazioni Microsoft Office incluse. Tuttavia, non offre funzioni come una VPN o il monitoraggio del dark web, che si possono ottenere con alternative come Norton.

Il piano Famiglia, a 99,99 dollari all’anno, estende l’offerta Personale a 6 utenti e aumenta lo spazio di archiviazione cloud a 6 TB. Anche in questo caso, si tratta di un buon rapporto qualità-prezzo se può utilizzare lo spazio di archiviazione extra. Tuttavia, manca anche di funzioni avanzate come una VPN e controlli parentali più completi, cosa che abbiamo visto in altre suite antivirus premium come Norton 360 Deluxe.

Entrambi i piani offrono una prova gratuita di 30 giorni, che è un buon modo per testare le loro funzioni prima di impegnarsi. Nel complesso, i piani sono solidi per le protezioni di base che offrono, ma potrebbero non soddisfare pienamente chi cerca una suite di sicurezza più completa.

Clicchi sui link per leggere le recensioni dei migliori antivirus del 2024:

🥇 Norton 360 Standard – Il n°1 del 2024
🥈 Avast Antivirus
🥉 TotalAV Antivirus

Oppure legga il nostro confronto dei migliori antivirus per Mac.

Confronto dei punteggi dei test

Oltre ai nostri test anti-malware, analizziamo quelli di AV-Test. Abbiamo confrontato i risultati dei 10 test più recenti per Windows 10. I test sono stati eseguiti da AV-Test, il laboratorio tedesco di test anti-malware. Utilizzano tre fattori:

  • Protezione (1-6): Protezione antivirus contro gli attacchi malware.
  • Velocità (1-6): Rallentamento del sistema causato dall’antivirus.
  • Usabilità (1-6): Frequenza dei falsi allarmi e delle interruzioni.

Abbiamo utilizzato i loro risultati e questa formula per calcolare il punteggio finale:

Punteggio finale = 60% Protezione + 20% Velocità + 20% Usabilità.

I marchi non elencati nella tabella non hanno partecipato all’analisi di AV-Test. Questo di solito non è un buon segno. Perché la maggior parte dei marchi affidabili, ad eccezione di Panda, ESET e Sophos, partecipano al test.

Fonte: AV-Test.

Punteggio finale
Protezione
Velocità
Usabilità
6.00
6.00
6.00
6.00
6.00
6.00
6.00
6.00
5.98
6.00
5.90
6.00
5.98
6.00
5.90
6.00
5.97
6.00
5.85
6.00
5.96
5.95
5.95
6.00
5.94
5.95
6.00
5.85
5.93
5.95
5.95
5.85
5.91
5.95
5.75
5.95
5.87
5.83
5.83
6.00
5.81
5.85
5.55
5.95
5.77
5.70
5.95
5.80
5.60
6.00
6.00
4.00
5.47
5.15
5.90
6.00

Clicchi sui link per leggere le recensioni dei migliori antivirus del 2024:

🥇 Norton Antivirus Plus – Il n°1 del 2024
🥈 Avast Antivirus
🥉 TotalAV Antivirus

Oppure legga il nostro confronto dei migliori antivirus per Android.

Confronto dei prezzi

Abbiamo confrontato i prezzi dei migliori prodotti antivirus per Windows. Per fare un confronto equo, abbiamo considerato quanto ci costerebbe proteggere un singolo PC Windows con le funzioni più essenziali:

  • Anti-malware
  • Anti-phishing (protezione web)
  • Firewall
  • Gestore di password
  • VPN illimitata (nessun limite di dati)

Alcune note:

  • Alcuni marchi mancano di funzioni, riducendo il loro rapporto qualità-prezzo.
  • I prezzi sono quelli del secondo anno negli Stati Uniti, senza sconti del primo anno.
  • I prezzi sono arrotondati per eccesso per garantire la leggibilità (ad esempio, 99,99 dollari diventano 100 dollari).

I marchi hanno prezzi diversi al di fuori degli Stati Uniti. Li veda sul loro sito web.

Prezzo
Caratteristiche mancanti
$ 50
Nessun firewall, password manager o VPN
$ 80
Nessun firewall e password manager
$ 90
Nessun firewall
$ 130
Nessun gestore di password
$ 150
Nessun firewall
$ 180
Nessun firewall

Clicchi sui link per leggere le recensioni dei migliori antivirus del 2024:

🥇 Norton 360 Advanced – Il n°1 del 2024
🥈 Avast Antivirus
🥉 TotalAV Antivirus

Oppure legga il nostro confronto dei migliori antivirus per iOS.

Opinioni degli utenti

Abbiamo confrontato le recensioni degli utenti di tutti i marchi di antivirus. Abbiamo utilizzato i punteggi e il numero di recensioni di TrustPilot, una piattaforma leader di recensioni degli utenti. Tuttavia, prenda questi risultati con un pizzico di sale, in quanto alcuni marchi cercano attivamente di aumentare le loro valutazioni.

Personalmente, diffidiamo dei punteggi eccezionalmente alti. Soprattutto quelli di marchi come TotalAV, noti per le loro tattiche di marketing e di vendita aggressive.

Consideriamo i punteggi tra 4.0 e 4.5 buoni e realistici. I punteggi più alti sono dubbiosi e quelli più bassi indicano che il marchio potrebbe avere un prodotto o un servizio clienti scadente. I punteggi di McAfee, ad esempio, sono preoccupanti.

Fonte: TrustPilot.

Punteggio delle opinioni
Numero di opinioni
4.8
5900
4.7
97000
4.4
1600
4.3
14500
4.3
4000
4.2
8300
4.1
13200
4.1
900
3.9
12000
3.9
26600
3.8
19000
3.7
7600
1.2
2000

Clicchi sui link per leggere le recensioni dei migliori antivirus del 2024:

🥇 Norton 360 for Gamers – Il n°1 del 2024
🥈 Avast Antivirus
🥉 TotalAV Antivirus

Oppure legga il nostro confronto delle migliori VPN del 2024.

Come testiamo il software antivirus

Di seguito descriviamo come eseguiamo i nostri test. Per maggiori dettagli, visiti i nostri blog post su come testiamo i software antivirus.

Test di protezione antimalware

Analizziamo la capacità del software antivirus di rilevare ed eliminare il malware noto e sconosciuto, utilizzando l’analisi euristica per il monitoraggio del comportamento.

Conduciamo test interni e analizziamo quelli di laboratori come AV-Test, SE Labs e AV-Comparatives per determinare la migliore protezione contro il malware.

Il malware comprende adware, keylogger, ransomware, rootkit, spyware, trojan, virus, worm e altro ancora. Altre minacce informatiche, solitamente non classificate come malware, sono gli exploit (zero-day), gli hack, il furto di identità, gli attacchi di phishing, le truffe e l’ingegneria sociale.

Test sui falsi positivi

I falsi positivi si verificano quando il software antivirus identifica erroneamente software, file o siti web legittimi come dannosi. Per guidare le nostre valutazioni, ci basiamo sull’analisi su larga scala di AV-Test dei falsi positivi nel suo test di usabilità.

Test sulle prestazioni del sistema

Misuriamo il carico della CPU durante le scansioni del sistema del software antivirus e consideriamo i risultati delle prestazioni di AV-Test sul rallentamento causato dal software antivirus durante l’apertura dei siti web e la gestione dei software.

Test del firewall

Valutiamo i firewall bidirezionali che filtrano i dati in entrata e in uscita e consentono agli utenti di impostare regole per regolare i flussi di dati. Utilizziamo il test ShieldsUP! per determinare se il software antivirus blocca tutte le porte.

Test sui gestori di password

Valutiamo la capacità dei gestori di password di creare, memorizzare e riempire automaticamente password sicure, oltre a funzioni aggiuntive come l’autenticazione a due fattori e il login biometrico.

Test della rete privata virtuale (VPN)

Valutiamo le VPN integrate in base a sicurezza, privacy, velocità, compatibilità con i servizi di streaming, accesso illimitato ai dati e supporto per reti peer-to-peer e client torrent.

Test sul controllo parentale

Esaminiamo le funzioni di controllo parentale, come le regole sull’orario dello schermo, il blocco di siti web/app e il tracciamento della posizione nel mondo reale. Testiamo queste funzioni su un dispositivo e cerchiamo di aggirarle, verificando se l’attività viene riportata accuratamente nell’amministrazione del controllo parentale.

Test di protezione anti-phishing

Valutiamo le estensioni del browser antivirus che bloccano i siti di phishing installandole e tentando di visitare gli URL pericolosi.

Test di protezione anti-ransomware

Valutiamo la capacità delle suite di sicurezza di prevenire la crittografia dei dati attraverso la prevenzione degli exploit e il rilevamento comportamentale durante gli attacchi ransomware.

Test delle funzioni bonus

Testiamo tutti gli strumenti di cybersicurezza aggiuntivi, come ad esempio:

  • Ad Blocker
  • Anti-furto
  • Monitoraggio del Dark Web (protezione dell’identità)
  • Protezione e-mail
  • Crittografia dei file
  • Distruggi file
  • Modalità di gioco
  • Protezione del microfono
  • Funzioni di manutenzione del PC
  • Browser sicuro (browser rinforzato per proteggere il suo online banking)
  • Archiviazione cloud sicura (backup cloud)
  • Filtro antispam
  • Ottimizzatore di avvio
  • Strumenti di messa a punto
  • Tastiera virtuale
  • Protezione webcam

 

Test di proprietà e reputazione

Analizziamo l’affidabilità delle aziende antivirus, soprattutto per quanto riguarda i dati dei clienti. Leggiamo i comunicati stampa, gli articoli di cronaca e le politiche sulla privacy per determinare la loro reputazione.

Quale antivirus abbiamo testato?

Abbiamo testato 39 antivirus di 28 marchi. Si va dai programmi antivirus gratuiti ai programmi a pagamento entry-level, ai programmi a pagamento di medio livello e alle suite di sicurezza internet complete.

Questi sono i programmi che raccomandiamo:

Riteniamo che Norton Antivirus Plus sia il miglior software antivirus entry-level e che Norton 360 Deluxe sia il miglior software antivirus complessivo.

Fonti e strumenti

Di seguito sono riportate le fonti e gli strumenti che abbiamo utilizzato per testare il software antivirus:

 

Autore: Tibor Moes

Autore: Tibor Moes

Fondatore e capo redattore di SoftwareLab

Tibor ha testato 39 antivirus e 30 VPN, e ha studiato cybersecurity all'Università di Stanford.

Utilizza Norton per proteggere i suoi dispositivi, CyberGhost per la sua privacy e Dashlane per le sue password.

Può trovarlo su LinkedIn o contattarlo qui.